Tracklist

Leggi la recensione Video in questo album (2)

Descrizione a cura della band

(in seguito l'articolo tratto dal quotidiano La Provincia di Cremona riguardo all'uscita dell'EP)
Acustici, rarefatti e raffinati. Ricordano talvolta il cantato trasognato di Beirut, ma le melodie delle loro canzoni rimandano ai grandi del filone acustico britannico e le parentele musicali rischierebbero di portarci davvero troppo lontano. Quel che conta è che i Kubla Khan, cremonesi e innamorati delle chitarre acustiche, pubblicano proprio in questi giorni Sing the night away, un EP trainato dal singolo Tip The Can, lanciato lo scorso 11 febbraio e ora affiancato da tutti gli altri tre brani che compongono l’uscita. Michele Deantoni (chitarra e seconda voce) e Riccardo Rivaroli (voce e chitarra) hanno scelto di presentarsi con una manciata di canzoni che del loro stile rappresentano una magnifica fotografia. Nati nel dicembre del 2010, a lungo impegnati «a far cover un po’ stupide come stupidi siamo noi — scherzano ora —, ci siamo trovati sufficientemente bene per fare qualcosa di nostro». Due anni fa il primo pezzo. Poi la partecipazione alla compilation di tributo ai Ramones ideata da Winter Beach. La scelta cade su She talks to rainbows, unico brano in acustico fra quelli inclusi nella compilation. È anche il primo contatto con Winter Beach, la stessa label sotto le cui insegne oggi esce questo primo EP. «Un EP perché quando abbiamo deciso di fare questo disco, semplicemente, non avevamo pezzi sufficienti per un intero album. Sarebbe stato troppo impegnativo, mancava materiale. Ora a dire il vero l’abbiamo». Materiale non mancava neppure al momento delle registrazioni, ma la fedeltà al progetto iniziale ha avuto la meglio. «Ci sarà sicuramente un prossimo EP... oppure un album». Due chitarre e una voce, per «puntare tutto sulla semplicità», anche per non appesantire un’intesa che, in questi pochi pezzi, non fa sentire la mancanza di arrangiamenti più ricchi o articolati. «Sing the night away è un titolo che ha richiesto diversi mesi. Non sapremmo dire se dietro c’è una filosofia. Sicuramente un’esigenza: è stato anno ‘tosto’ sotto molti punti di vista per entrambi». Registrato alla Maison di Fabio ‘Flex’ Guarneri sotto la direzione artistica di Joe Meneghini, Sing the night away è impreziosito dalle belle grafiche di copertina di Truth Tommaso Cremonesi (http://truthforeverever.tumblr.com) ed è la colonna sonora migliore per salutare l'inverno e sciogliere la neve sotto una montagna di note dal futuro luminoso. Per ascoltare dal vivo i Kubla Khan bisognerà attendere un po’: una data all’Arci di Mantova è certa, mentre un’altra serata a Cremona è in via di definizione.
Luca Muchetti

Credits

Music and lyrics by Kubla Khan.
Produced by Kubla Khan, Fabio "Flex" Guarneri & Joe Meneghini.
Recorded, mixed & mastered by Fabio "Flex" Guarneri @ "LaMaison" Studio, Cremona

Formazione: Riccardo Rivaroli (voce e chitarra di accompagnamento)
Michele Deantoni (prima chitarra e cori)

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati