Là-Bas (LaBas) Poi mi parlavi del coraggio Ascolta e Testo Lyrics

Là-Bas (LaBas) Poi mi parlavi del coraggio Ascolta e Testo Lyrics

band
Cantautore, Rock, Indie 

Torino, Piemonte

Brano

00:00
 
00:00

Testo della canzone

ti ricordi le mani
e il peso di una testa pienissima
che faceva del davanzale
la spinta per riprendere fiato
e i piedi nudi sulle tue pattine
che camminavano poco virili ma a te
piaceva

e pensavo al magazzino
in coda alla via tua
che stipava le fatiche
e noi che giocavamo ad imbottire i fasti
e ci sembrava bello sembrare eredità
per i nostri genitori felici
per i figli che saranno perplessi

il tappetino lo scostavo
per rimettere ai tuoi piedi
il caldo e la pulizia
e gli angoli del tuo corpo non tuonavano di luce
poi mi parlavi del coraggio
mentre senza fantasia aprivo le finestre
perché non ero nella stanza

brindiamo ai tuoi capelli da maschiaccio
e a quando controllavi
la buca delle lettere

immagina che ti dica la mia voce
di perdere la tua casetta assurda
i nostri giorni e la tua amica ricciolina

gli scontrini conservati
per i tuoi rimpianti
il pollo il pollo il pollo e poi mangiamo

sarai l’unica reale
non sfumata nei ricordi
sei sempre presente
l’unica degna di nota
per il nome che porti



Album che contiene Poi mi parlavi del coraggio

album LÀ-BAS - Là-Bas (LaBas)
LÀ-BAS 2013 - Cantautore, Rock, Indie Audioglobe, Lavorare Stanca

Vai all'album Vai alla recensione

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    aggiungi ai tuoi preferiti