La Discutibile Leggerezza dell'Essere - Punk Rock / Folk Punk / Indie / Alternative

La Discutibile Leggerezza dell'Essere è un progetto povero ma scontroso nato a Palermo nel novembre 2012 ed è formato da Antonio Siddiolo, tecnico di computer, Francesco "Sid" Giglio, liutaio e Sophie Bajardi, studentessa. Non ha nulla a che vedere con Kundera, anche perché nessuno di loro ha mai letto il libro in questione, ma racconta altre storie d'amore, di noia, d'odio e di vite altrui, un po' inventate e un po' strappate dal quotidiano. Nel marzo 2014 Claudio Kamel, giovine studente dell’alberghiero e batterista ubriacone e minimale, sostituisce la cara Sophie dando quel tocco che mancava e la mossa decisiva che li porta alla registrazione dell'EP "Testa", iniziata al Bunker – box 3x5 sito tra le fondamenta di un condominio – e terminata allo Zambak Lab – luogo di culto del legno e centro direzionale delle operazioni di liuteria bassissimo Sid – nel marzo 2015, sempre a Palermo e totalmente autoprodotta.

Giovani, mamme, bambini, papà, uomini di chiesa e non, comunisti, anarchici, camionisti. Poveri di fiato, puttane, indebitati, bastardi, nati in cattività, perdenti, vincenti, persone sole, persone piene, politici e non, genti qualunque, senza nome, figli di papà: La discutibile leggerezza dell'essere galleggia tra i capelli di chi ha preso il primo treno e, che si scappi o meno, il biglietto è da pagare a suon di cannonate.