Quartetto transeuropeo

La Luce di DaΦne è un' elegante ed equilibrata miscela di stili moderni (swing, pop, rock) e tradizionali (tango, walzer, bolero) legati da una forte contaminazione di musica tzigana e balcanica, in particolare da Django Reinhardt e da una variopinta radice italiana, lingua principalmente utlizzata nei testi.
La Luce di Daphne nasce nel 2007 dall'incontro di quattro artisti dislocati in diverse parti d' Europa.

Hernan Gabriel Pais nasce a Buenos Aires nel 1975, attualmente vive a Parigi in Francia, scultore, viandante e poeta. Dopo aver suonato in diverse band italiane, di ispirazione grunge e rock, si imbarca nella Luce di Daphne: voce e chitarra.

Luca Peverini nasce a Milano nel 1975, attualmente vive ad Aix en Provence in Francia, scienziato, chitarrista elettrico e acustico. Studia chitarra con affermati musicisti quali Stefano Xotta, Danilo Comerio, Antonio Gavino e Alberto Colombo.
Studia il jazz-manouche e la musica tzigana con importanti chitarristi francesi quali Laurent Courtouis, Mandino Reinhardt e Romane.
Luca si imbarca nella Luce di Daphne: chitarra manouche, voce siculo-napoletana e cori.

Livio Luzzi nasce a Ginevra nel 1985, attualmente vive a Bruxelles in Belgio, dove studia alla facoltà di scienze politiche, violinista, ballerino.
Studia violino classico al conservatorio di Sion in Svizzera, approfondisce la tecnica nella scuola superiore di musica Tibor Varga con il Maestro Tibor Varga e con il Maestro Francesco De Angelis, primo violino al teatro La SCALA di Milano.
Livio si imbarca nella Luce di Daphne: violino, mandolino, voce emigrante e cori.


Marco Bellagamba nasce a Corinaldo nel 1976, attualmente vive a Senigallia, batterista, compositore, pittore, scrittore e visionario. Studia batteria all'Accademia di Musica Moderna di Milano diplomandosi nel 2003, approfondisce gli studi con clinics e lezioni private con numerosi batteristi italiani e stranieri.
Nel 2010 esce il suo primo manuale di batteria “LA BATTERIA”, pubblicato dalla Curci di Milano.
Marco si imbarca nella Luce di Daphne: rullante, percussioni e kazoo.