Last Men On The Moon - Ascolta e Testo Lyrics Entropia e ali

Brano

00:00
 
00:00

Descrizione Entropia e ali

Entropia e ali, invece, fa parte del nostro secondo concept, ∞, sul confine, lo spazio (inteso come dimensione), l’alternanza. E infatti è un concept pensato e strutturato come una serie di coppie di canzoni in antitesi, luce e ombra. Entropia e ali va in coppia con Feng shui, ed entrambi i pezzi parlano del cambiamento, del mutare delle cose. Ma mentre Feng shui si concentra sul valore dell’immobilità, sul desiderio di essere “fermi”, Entropia e ali ci mette davanti all’ineluttabilità del cambiamento, e alla futilità della resistenza allo scorrere delle cose. Un uomo alato in un cielo oceanico o in un oceano celeste, sbattuto dalle correnti, liquide e aeree, la cui unica possibilità per sopravvivere è stare al passo, spalancare le ali e seguire il flusso, che ha una sola direzione, quella del disordine…

Tornano quindi gli archetipi dell’assoluto, in questo caso il cielo e l’acqua: l’acqua soprattutto è simbolo del mutamento, dello scorrere del tempo, della direzionalità, diciamo così. Il cielo e il mare che sono strati, e non semplicemente un sopra e un sotto: ritornano alternati, e l’uomo alato sconfina, tra un mondo e l’altro, tra il sole e le profondità, tra gli abissi dell’altitudine, il chiaro del sole e la fossa più buia.

Testo della canzone

In una caduta che sale
emergere dal fondo del mare
nel cielo più alto e lasciare
che accada di nuovo
cadere

Abdicare al controllo, subire i ritorni
gli schiaffi sul viso le notti
per poi riaffiorare già asciutti
negli abissi profondi
dell’altitudine

Com’è facile perdersi
Com’è facile crederci

Polmoni, branchie, ossa cave
evoluzione indecisa,
e quasi affogare
tra l’aria l’ozono le onde ed il sale

Meccanismi difensivi ancestrali,
entropia e ali,
il caos del sentiero serpente
che eterno ritorna
e non lascia niente

Com’è facile perdersi
Com’è facile crederci

Ma davvero vorresti resistere?
Credi davvero che sia possibile?

Ma guardati, così nudo e debole
la pelle bagnata e bollente, a tossire vento
ma guardati, così giovane e stanco
in un mondo liquido e aereo
e con i pensieri comete nella nube di Oort
ma guardati, guardati i piedi,
che non sai cosa fartene, se non sai dove metterli
ma guardati, così smarrito
che basterebbe finissi d’ingabbiare le cose
nel tuo teschio pulito
e iniziassi a vivere

In una salita che cade
immergersi nel chiaro del sole
dalla fossa più buia e resistere
non perdere quota
volare

Spiriti animali,
entropia e ali,
il seme che nasce ed il sangue che muore
fermarsi non è più un’opzione

Album che contiene Entropia e ali

album ▽ - Last Men On The Moon
2012 - Cantautore, Stoner, Post-Rock
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati