brutal disco pop

Il Culto della Tosse Grassa è attivo da gennaio 2011. Il primo album "TG1" esce ad agosto
dello stesso anno, e da ottobre cominciano i primi Sermoni in lungo e in largo per l'Italia,
che riscuotono ovunque un incredibile successo. Seguiranno "TG2", "TG3" e "TG4", "TG5", "Studio Aperto", un'antologia il vinile, due compilation tributo ed il live "La Vita In Diretta".

Un naturale sbigottimento iniziale si trasforma rapidamente in convinzione e devozione.
Così un comune spettatore tende a diventare presto un Cultista fedele.

Le presenze si moltiplicano, così come le vendite di dischi e gadget, sempre prodotti
nell'autarchia più totale, rifiutando qualsiasi compromesso e in barba alle regole.

Certi adepti aderiscono al Radical Macabre Tanzkommando, al contempo
guardia d'onore, ordine monastico e corpo di ballo, che sul palco si unisce
al Sommo per ottenere uno spettacolo sempre più grottesco.

La forma è sempre la stessa: basi realizzate con campionamenti espropriati da brani altrui,
testi di satira sociale ultraviolenta declamati con convinzione parossistica,
in particolare nei live.

Un microfono, un lettore mp3 e due ballerini.

Niente altro occorre per raggiungere il delirio più sfrenato.
Certo, lo ammettiamo, il vino aiuta.