Leggi la recensione

Descrizione

Cassiopea si considerava la più bella di tutte le Nereidi, ma la sua egoistica vanità le costò l'inevitabile sacrificio della figlia. Cassiopea è anche la magica tartaruga dalle straordinarie capacità che con calma e lentezza portò la piccola Momo in salvo dalla inquinata frenesia della società moderna, quella di chi ha divorato il proprio tempo e quello degli altri.
Sin dai tempi delle più antiche civiltà, la tartaruga è stata vista come uno dei più importanti simboli: essa è l'umanità, è il cielo e la terra, è il cosmo e tutto l'universo, è la longevità e la lentezza tipica del saggio, di chi pensa prima di agire. E' il punto di partenza dell'evoluzione, il ritorno allo stato primordiale.
Ma se la tartaruga è l'umanità in generale allora, oggi, deve per forza essere inciampata in uno dei più grandi paradossi, poiché nulla di tutto quello che era vive più in lei. Anzi, lei è, e continua a voler essere, quello che non vorrebbe in realtà essere. La tartaruga ha fretta e non ve…

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati