Il progetto Laventunesimafobia nasce a Castelbuono (PA) nel 2001 da un’idea di Angela Sottile e Roberto Mitra, scaturita dalla necessità di una proposta musicale e artistica che fosse in qualche modo svincolata dagli standard, che esplorasse suoni diversi e abbinamenti insoliti. I due componenti del gruppo, entrambi con esperienze musicali alle spalle, sono assolutamente indipendenti praticamente in tutto: dalla composizione dei brani, alla strumentazione, alle voci, alle registrazioni, alla produzione e direzione dei lavori. Come espressione assolutamente interiore ed autonoma, le musiche de "laventunesimafobia" non hanno uno stile definito, o meglio non seguono un unico stile, ma si lanciano incontro alla sperimentazione di nuove tecniche, alla ricerca di nuovi suoni. Tutto è possibile, niente è casuale.
Dopo un lungo periodo, durato una decina di anni (in cui sono stati prodotti una serie di mini-cd autoprodotti), nel quale al duo si aggiungevano, a rotazione, musicisti diversi, nel 2010 si sono definitivamente uniti al progetto, entrando a far parte della formazione definitiva, Walter Mogavero e Valerio Vignieri (al basso e sinth e alla batteria).
I CD prodotti finora sono: "Asino Airlines” (2002), "Vite prefabbricate (2003), "Soggetto colto da improvvisa e lancinante manifestazione onirica (2004), il cortometraggio "RazionalEirrazionle" (2004), "Pachiderma" (2005), "D.o.p.a.m.i.n.e." (2005), "Colossi Immobili" (2007), "Faber", omaggio a de Andrè (2009), e "L'ineluttabile paradosso di Cassiopea", in uscita nel 2012. La band ha inoltre realizzato un dvd, "Traslucidi sogni di uomini in fiamme d'avorio", del 2007, con i video musicali di quattro canzoni: Lady facby, del 2004, Pills and paper wears, del 2005, e i video speculari "contemplation song" e "screaming inside".
Nell'estate 2005 la band ha suonato alla IX edizione dell'Ypsigrock Rock Festival, aprendo l'esibizione degli italo-francesi Ulan Bator. Nel 2006 Laventunesimafobia ha inoltre superato le prime e le seconde selezioni dell'Arezzo Wave, entrando a far parte dei sei gruppi ammessi alla Finale Regionale Siciliana.
Il 21.03.12 è uscito l’ultimo lavoro, "L'ineluttabile paradosso di Cassiopea", con nove tracce, che la band promuoverà in un tour, "...following Cassiopea". Laventunesimafobia ha superato, inoltre, le selezioni per Italia Wave Sicilia 2012, aggiudicandosi, nella finale regionale, il 13/04/2012, sul palco del Nuovo Teatro Montevergini di Palermo, il secondo posto.
Attualmente Laventunesimafobia è in fase di booking per le date del prossimo tour, mentre sono in cantiere due nuovi video ("Cut the Plug" e "FNGRS") e un album acustico, "Minimalism is a cow in a bottle", con gli arrangiamenti in chiave minimalista di alcuni brani.