Descrizione

"Ogni città riceve la sua forma dal deserto a cui si oppone; e così il cammelliere e il marinaio vedono Despina, città di confine tra due deserti." da ‘Le città invisibili’, Italo Calvino

Psychobabele è un album di azione, d’impatto. La parola sfida è dentro le sue corde. E anche se gli elementi naturali sono così presenti, è un album urbano, di città in qualche modo nevrotiche, perché dimentiche di sé e del loro ruolo di comunità. Città i cui abitanti non si incontrano o lo fanno con incomprensione: col tempo essi sono diventati trasparenti, invisibili ai luoghi della propria quotidianità.

Psychobabele può essere infatti una società iper-mediatica, con (tele)visioni e network che mandano in diretta "cartomanzia" in nuove e più invasive forme.. Una Babele così diversa dai modelli del passato, ma composta anche in questo caso da persone che non sanno più parlarsi, non sanno più costruire insieme. E il navigatore che apre le vele o il naufrago che nuota al largo sono personaggi…

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati