Le Metonimie - CIELI NERI testo lyric

TESTO

cieli neri e stormi d'aironi
da vicino sembrano quasi palle di cannoni
in una terra madrepatria invasa da stranieri
il fumo in cima al monte annebbia i miei pensieri

quando cala la notte mi siedo a meditare
percependo più distinti i miei battiti vitali
l'orologio è già stanco di stare su quel chiodo
e si ferma ad un quarto del suo giro abituale

penso e ripenso se può esserci futuro
in un mondo devastato dalla mano del nemico
cerco di raggiungere i frammenti a me vicini
ma perché non mi convinco che il mondo si è sparato?

CREDITS

Testo: Jacopo Renosto Musica: Renosto, Vianello, Didonè, Cavallin

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano CIELI NERI di Le Metonimie:

Questo brano è stato inserito in alcune playlist dagli utenti di Rockit: Le metonimie (di @andrea.nutria con 5 brani)

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone CIELI NERI si trova nell'album Rovesciare gli Idoli uscito nel 2015.

Copertina dell'album Rovesciare gli Idoli, di Le Metonimie

---
L'articolo Le Metonimie - CIELI NERI testo lyric di Le Metonimie è apparso su Rockit.it il 2016-10-27 15:15:35

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia