Low'n'Zac Promo eNosferato - Ascolta e Testo Lyrics Oggi non ho voglia di parlare

Brano

00:00
 
00:00

Testo della canzone

Oggi non ho voglia di parlare

[Promo]

Fumo soffuso, la trasparenza è dentro al buio,
l'indifferenza della gente che separa il senso.
Il sesso acceso è l'attesa fuori dal letto dove conto lumi alle contrade estranee;
fisionomie caotiche, anomalie e lupi fluidi sui muri, lui tace,
l'apatia è l'arma con cui chiude musi
e sono giorni che non chiudi i sogni
perché la notte è troppo corta e sono troppi i bisogni.
Anestesia, astinenza, anomalia, eresia: l' inserviente dell'oscuro buco falciforme,
chiudo forme tra le fauci di formiche microscopiche e scopri che sei zero.
ritorna indietro, il tuo credo è fortemente nell'inverosimile
e mille smile nell'inverno cupo in pillole;
livello le follie sulle foglie fuori dalle folle
faccio fuori fuochi fallaci negli occhi dei blocchi di fogli,
fermi come vermi, sugli scogli venti che ricordano profumi e facce
di ciò che inventi quando sei in te mentre speri che non ci diventi vecchio e solo
solo che il tempo è oro, metronomo,
chi corre al trono chi pronostica ma 'sti cazzi sto stanco,
è il classico disco antiorario, il discorso che si fa meno chiaro
e oggi non ho voglia di parlare.

[eNosferato]

Lo specchio riflette la tua immagine
in diverticoli distimici,
nuoce placida
lentamente a tranci.
Vagoni d’ego, blocchi su cui t’adagi,
reggi il peso e assaggi la parsimonia:
ruota che gira a tratti.
Intacchi come geisha kimono e sabò
indossando abiti phantom,
capi random eclatanti quanto il nulla.
Vetro appannato cela sostanza per il Mea Culpa
copula occulta, cupola interna vulva
turba titubanza,
il resto si deturpa tranne l’alma
che arma inermi
in costanti fisici spenti.
Ciò che ho visto eliminerei
il sottile eleverei:
è la via del viaggio di una vita intatta.
Qui come a Sparta:
rigore, meccanico alito, panico,
scontro tra titani
con spirali auree inaudite in neutro nitro
mi affaccio sui non-luoghi
a riva di un lago sopito
in orbita alle eterotopie rapito
in nuvole attrito,
uso come scudo le parole lievi d’haiku
ebbrezza della leggerezza inauguro.
Drappi levo osservando vetro
Attraverso il quale scorgo luce sul pinnacolo
Dei desii che vidi
Plastici dissidi dissipano scorte in corpo,
ivi lividi, strepitii da brividi con attriti.
Trattori cingolati investono termiti.

Album che contiene Oggi non ho voglia di parlare

album Viandanti - Low'n'Zac Promo eNosferatoViandanti
2013 - Rap, Hip-Hop, Hardcore
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati