Low'n'Zac Promo eNosferato - Ascolta e Testo Lyrics PER ANTONOMASIA

Brano

00:00
 
00:00

Testo della canzone

PER ANTONOMASIA
[Promo]
Via lattea, ti prende male o a satira? Ossa tirate a specchio, spacco spicchi, ma niente si divide al meglio, allevo calma con cui allevio veleno dentro, selvaggio velo servo del volere, evolvere il di nero in zero completo, spreco che poi impreco quando vedo il vero, esiste!,
e l'esistenza non si nasconde in un blister. Clistere dell'essere umano, ma umano un po' di meno; chiedimi la mano, ho già imballato un braccio, aspetterei un ricambio, ma aspetterei un altr'anno dopo un letargo. Targo lettere in lettiere, letame in metallo, finiamo in stallo.
Nuovi neuroni che installo, stacco e incastro, castro stregoni agonizzanti, lasciano magoni come vagoni, inghiotto noci nocive e voci vicine vanno in vortici, brividi in cornici e cortocircuiti curdi pur dÏ liberarmi per un dì, scleri crudi e credi rudimentali chiedono altri aiuti, sudori futili, fulcri di stupidi furbi, sento disturbi ma non mi stupisco pi˘ di cosÏ e di 'sti tempi stupidisco visti i visi, disti, pochi metri da cavità, avida vitalità avvita ali pesanti come aliti d'animali in cattività, attivati che è già tardi.
[Rit.]
Parti bene per poi ritrovarti male, chiederesti altro,
io darei se potessi avere tanto, ma per antonomasia
sono nato per scomparire come te, con te, con niente in mano.
[eNosferato]
L'esasperato in speme da urli con solidarietà, solo elegiaco tono.
Sono aspetti solipsistici di sti cimeli analogia con l'uomo.
Memento nei meandri mendicanti seguaci dieci sephirot filtri interstellari da parte a parte in aria barbarie da paria carie corrosiva
inàne all'iniquità acquitrino malsano, da suite adibito, abitato da pieta - guardia vieta - patria assetata di pietà. Volto impunito, indurito ritorno
all'ecstasy: destini distinti, vivi estinguendo l'animus intorno assuefazione alludendo alle stanze di un canto macabro.
Olio su protocollo e brodo galattico imbroglio in toto; sutura di opposti poli nel vuoto. Loto in sutra. Letargo d'altrui rifiuto occludendo vista.
"Istae vobis erunt perpetuae nuptiae". Eludi regole, su chicchessia fiala di deboli melodie fittizie, armonie lievi divine diviene l'evo di mine. Anomalie longeve in geni stipati in stipiti ...Divelsi l'ostensore della forma...Carica! Tenacia prossima allo zelo duole come suole, lode intensifica la mole di massa autogena in cenacoli irati crisalidi bidimensionali intingono odio in tutti i lati.
[Rit.]
Parti bene per poi ritrovarti male, chiederesti altro,
io darei se potessi avere tanto, ma per antonomasia
sono nato per scomparire come te, con te, con niente in mano.


from ASFISSIA 42°14′13″N 13°53′54″E, track released 08 June 2012

Album che contiene PER ANTONOMASIA

album Asfissia 42°14′13″N 13°53′54″E - Low'n'Zac Promo eNosferatoAsfissia 42°14′13″N 13°53′54″E
2012 - Rap, Hardcore
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati