Ludovan Band - Pullman testo lyric

TESTO

E poi
Il cielo si spegneva su noi
In viaggio su quel pullman che sai
Portava solo gente morta…

Tranne te
Che invece mi parlavi. Così
Hai rotto il mio silenzio, “Ma dai!
Lo sai che abitiamo vicini?”

E poi, in un secondo
Un’ombra scura scende sul tuo volto
Perché il tuo futuro
Ti fa sentire con le spalle al muro

Ed io
Non davo confidenza però,
Scrutavo gli occhi neri che tu
Con noncuranza doni al mondo

E così
Il tempo passa in fretta con te
Finché non han gridato perché
Abbiamo svegliato mezzo pullman

E poi all’improvviso,
accanto a me il calore del tuo viso
E poi il tuo sorriso
è un colpo basso, è troppo anche per me

Chissà
se ci rivedremo perché
Di te non so più nulla ed io
passeggio per il mio quartiere

E così et voilà, un altro sguardo un’altra storia
E così sono qua, un cuore spalancato
Sul mondo, sul mondo, sul mondo
Dimmi che non è un fregatura
Dimmi che non è un fregatura
Dimmi che non è un fregatura
Dimmi che mi tolgo, mi tolgo l’armatura

CREDITS

Stefano Rizza

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Pullman di Ludovan Band:

Questo brano è stato inserito in alcune playlist dagli utenti di Rockit:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Pullman si trova nell'album Cicatrici uscito nel 2018.

Copertina dell'album Cicatrici, di Ludovan Band
Copertina dell'album Cicatrici, di Ludovan Band

---
L'articolo Ludovan Band - Pullman testo lyric di Ludovan Band è apparso su Rockit.it il 2021-06-22 18:51:12

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia