Leggi la recensione Video in questo album (3)

Descrizione a cura della band

Esce il 1 Ottobre 2015 “L/R“, terzo Lp dei Lush Rimbaud, a cinque anni di distanza dall’ultimo disco, l’apprezzato “The sound of the vanishing era” (2010) e a due dallo split con gli olandesi zZz (2013). L’album, co-prodotto da Bloody Sound Fucktory e fromSCRATCH Records, segna per la band un passaggio e un naturale processo di distacco dalle sonorità punk e kraut del passato in favore di una psichedelia intima e raffinata, più dark ed elettronica. Un disco nato più per sottrazione che per accumulo, plasmato da un’iniziale massa grezza di ore ed ore di session in studio, dalla quale sono nate 9 tracce oscure, liquide, sofferte: la colonna sonora di un viaggio nel profondo della propria anima, tra visioni rarefatte e accelerazioni emotive, nel vano tentativo di trovare un equilibrio alle loro pulsioni, di dare un senso a ciò che li circonda.
Ill disco sarà anticipato sul web dal video del primo singolo "Marmite", in uscita il 14 settembre, mentre è già possibile ascoltare in streaming il brano "G-Spot" nella compilation di SOM. Inoltre, è disponibile da oggi il pre-order dei due formati di "L/R": cd sul sito fromSCRATCH e vinile su BloodySound.
AGENZIA DI PROMOZIONE: Sfera Cubica (press@sferacubica.it)
BOOKING: Molotov Booking (live@molotovbooking.com)
www.lushrimbaud.com

Credits

Lush Rimbaud played:
Korg Microkorg
Malekko Heavy Industry Ekko 616
Ibanez TS9 Tube Screamer
MXR Distortion Plus
Boss RE-20 Roland Space Echo
Ampeg svt410hlf cabinet,
1974 Fender dual showman Reverb
Farfisa Matador
Clavia Nord Lead 2x
Ricknenbacker 360 Guitar
1976 Fender Twin Reverb
Fender jazz bass deluxe,
korg monotribe analog synthesizer,
alesis q25 usb controller,
boss geb-7 bass equalizer,
mooer trelicopter bass tremolo.
Drum Sound Drumkit
Ludwig Snare,
Ufip Hi-Hat,
Sabian Ride,
Paiste Crash,
Paiste China,
Evans Drumheads,
Tibetan bowl

- Additional musicians:
Abramovic:
Trumpet on "Never regret" and "Superindian"
Eolo Taffi:
Doublebass on "Dark side call"
Giulio Ascoli:
Additional choir on "Superindian" + Synthetic drums on "G-Spot"

- Recorded and mixed in Ancona, Italy, at Hell'z Eye Studio by Paolo Melatti, Claudio Tagliabracci, Giulio Ascoli and Lush Rimbaud, between March and November 2014.
- Mastered at New Mastering Studio (Milan) by Maurizio Giannotti
- Artwork by Raffaele Primitivo
- Band pic by Angelica Muzzi
www.lushrimbaud.com

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati