I “Mach Shau” riprendono a suonare nel 2004 raccogliendo le ceneri di un esperimento accaduto anni prima sotto il nome di “Boomerang Kids”. La loro attitudine è sicuramente riconducibile al punk, riscontrabile soprattutto nell’urgenza e nell’immediatezza degli arrangiamenti, anche se il prodotto finale risulta impreziosito da influenze che vanno dal rock’n roll allo stoner, dal garage ai Black Rebel motorcycle club, per un prodotto finale che si discosta dal cliché pur mantenendo semplicità e violenza. I primi concerti vanno decisamente bene, esaurendo rapidamente la prima demo ed ottenendo re…