Descrizione a cura della band

Esce ufficialmente il 14 giugno, il nuovo album della band pescarese Maga Dog "Il Nostro Stile", distribuito in tutta Italia da Self e scaricabile dalla piattaforma digitale I-Tunes, prodotto da Bizzarri Records, una delle etichette indipendenti più attive d'Italia che produce artisti reggae di livello internazionale come Lion D e Ras Tewelde e tra i più conosciuti in Italia come Fido Guido, Raina, Ginko della Villa Ada.
Una nuova fatica discografica per questa band di origini abruzzesi e pugliesi che esprime la voglia di creare sempre nuova musica e di toccare nuovi stili, senza mai abbandonare il percorso consapevole di fede e di lotta politica promosso da sempre.
Il primo singolo in uscita con un videoclip è "Amo te", che vede la partecipazione di alcuni musicisti di Africa Unite e Bluebeaters, che hanno collaborato anche in altri brani.
Dopo il primo album che aveva un suono più' morbido e con atmosfere più dub (grazie anche all'influenza di Madaski nella produzione),"Il Nostro Stile" irrompe con una carica compositiva diversa, con dei suoni decisamente più' moderni e con un alto livello di orecchiabilità.
Solide basi roots e new roots fondano la struttura compositiva intorno alla quale don Tino e Luca Dread scrivono le loro canzoni, non avendo paura di farsi contaminare da sonorità zouk, r&b o ska, proponendo così all'ascoltatore una miscellanea di brani magistralmente eseguiti e molto intensi.

La title-track dell'album 'Stile' racchiude a livello comunicativo, un po' tutto quello che poi si ritrova nelle altre canzoni. I temi trattati sono vari: hanno una collocazione molto politica "Burn di Police", scritta per non dimenticare Federico Aldrovandi, Stefano Cucchi e Carlo Giuliani, "Cambia idea" dedicata ai politici dalle camicie verdi che sempre insultano il Sud d'Italia o i nostri fratelli africani, "Liberaganja" per chi ancora purtroppo sogna la cannabis terapeutica, cantata con Lion D, oppure "Dimmi come fai" che si interroga su come si possa scegliere di fare un lavoro come il pilota di caccia. "Lode a Jah" e "Give Thanks" invece sono preghiere alla figura di Sua Maestà Haile Selassie, figura molto importante per i due singer, rastafariani convinti, come Ras Hobo (Orchestra Italiana di Renzo Arbore) che in "Lode a Jah", con la sua lirica ed i suoi nyabinghi, porta un contributo essenziale. Il tema dell'amore, con una visione rispettosa della figura della donna, si trova in "Resta qui vicino a me","Amo te" ,"Love is Real"," Love at first sight", "L'amore è come un gioco", "Dove sei" e "Se davvero Vuoi".

Un disco di un'energia semplice ed immediata, diretto al cuore con una passione irrefrenabile. Con questo album i Maga Dog continuano con passo sicuro il cammino iniziato anni fa, scoprendo nuovi orizzonti compositivi e nuove sonorità che ci fanno capire che il reggae italiano non è morto.

Credits

I MAGA DOG SONO:
DON TINO - voce e chitarra
LUCA DREAD - tastiere e voce
GIANLUIGI DE MUZIO - batteria
ANGELO CAPONI - tastiere
LUCA CORELLAS - basso
PIETRO DI DOMIZIO - chitarra
ALESSANDRO NOSENZO - chitarra
ENRICO "FLYNT" MAMBELLA - fonico

CONTATTI:
www.magadog.tk
www.myspace.com/magadogband
facebook : gruppo MAGA DOG BAND

bizzarrisound@gmail.com

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati