Biografia Mao

Biografia Mao

band
Rock, Indie, Cantautore 

Torino, Piemonte
info@maoelarivoluzione.it

[IT]

Mao, altrimenti detto Mauro Gurlino, nasce a Torino, come gli piace dire, a nord di Foggia e a sud di Aosta, dove attualmente vive, il 16 aprile 1971. Laureato in Storia e Critica del Cinema presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Torino con una tesi sul musical “Yuppi Du” di Adriano Celentano, Mao “è ed è stato tutto”, come un giorno è stato definito da un giornalista per descrivere la sua poliedrica carriera trentennale.

Leader negli anni novanta del gruppo Mao e la Rivoluzione con cui pubblica due dischi per la Virgin (“Sale” e “Casa”, arrivando a partecipare a Sanremo Giovani con “Romantico” ed aprire per gli Oasis), conduttore insieme ad Andrea Pezzi di programmi televisivi trasmessi su MTV (“Kitchen”, “Hot”, “Romalive”, “Tiziana”, “Tokusho”), speaker radiofonico fin dai tempi del liceo (Radio Deejay, Radio Flash e Gru Radio), attore sia in lungometraggi (“20 Venti” di Marco Pozzi, “500!” di Giovanni Robbiano, Lorenzo Vignolo e Matteo Zingirian, “Perduto Amor” di Franco Battiato, “A/R Andata+Ritorno” e “Passione sinistra” di Marco Ponti, “I solidi idioti” di Enrico Lando) che in cortometraggi (per la regia di Enrico Iacovoni, Nicola Rondolino, Igor Mendolia e Guido Norzi).

Collabora negli anni con diversi musicisti, tra cui Delta V, Max Gazzè e Morgan, produttore artistico del suo primo disco solista “Black mokette” pubblicato dalla Sony Music, a cui fa seguito la colonna sonora del film “500!” pubblicata dalla Mescal. Insieme ai Santabarba, è alla guida della resident band della trasmissione televisiva “Scalo 76” su RaiDue. Sempre in Rai partecipa con la sua inseparabile chitarra al programma radiofonico “Ventura Football Club” in onda su RaiRadio1.

Da quindici anni, è agitatore, insieme alla crew CortoCorto (www.cortocorto.it) del nightclubbing torinese con le sonorizzazioni di “Duel \ Soundtrack Contest”, i contest cantautoriali di “LaBase \ Song Contest” ed il talk-show “Il Salotto di Mao”, format con cui ha ospitato nel corso degli anni più di mille artisti. Per dieci ha fatto parte de Le Voci del Tempo, una compagnia che racconta la storia italiana in club, piazze, rassegne e teatri con spettacoli fatti di canzoni, immagini e parole.

Negli ultimi anni, pubblica il suo secondo disco solista “Piume pazze”, distribuito gratuitamente su internet, e due romanzi musicali, “Meglio tardi che Mao” (Express Edizioni) e “Olràit! Mao sogna Celentano e gliele canta” (Arcana Edizioni), oltre ad avere in cantiere il disco di debutto del progetto di sperimentazione elettronica Bit Reduce (www.bitreduce.it). Dal 2014 fa parte della squadra di “Roba forte” (www.robaforte.it), varietà radiofonico trasmesso dal vivo. Gestisce il CortoCorto STUDIO, studio di produzioni e registrazioni indie situato nel cuore del quartiere San Salvario di Torino.

Nel 2019 ritorna sul mercato discografico con il singolo “Nudi alla meta”, che anticipa il disco “Nove canzoni d’amore”, nato dalla collaborazione artistica con Enrica Tesio e prodotto da DJ Aladyn e Max Bellarosa di Radio Deejay.


[EN]

Mao, stage name of Mauro Gurlino, was born in Turin, Italy, on 16th April 1971. As he likes to say, Turin is somewhere between Foggia and Aosta. He has earned a degree in History and Criticism of the Cinema at the Faculty of Arts and Philosophy of the University of Turin. A creative and in-depth critique discussing the musical film “Yuppi Du” by Adriano Celentano was among his final thesis topics. “He is and has been anything”, as once he was defined by a journalist describing his eclectic thirty-year career.

He has been leader in the nineties of the band Mao e la Rivoluzione, publishing two records for Virgin Records (“Sale” and “Casa”, attending Sanremo Giovani with the song “Romantico” and performing the opening act for Oasis), presenter with Andrea Pezzi for tv shows broadcasted on MTV Italy (“Kitchen”, “Hot”, “Romalive”, “Tiziana”, “Tokusho”), speaker for radio stations since the high school (Radio Deejay, Radio Flash and Gru Radio), actor both in long films (“20 Venti” by Marco Pozzi, “500!” by Giovanni Robbiano, Lorenzo Vignolo and Matteo Zingirian, “Perduto Amor” by Franco Battiato, “A/R Andata+Ritorno” and “Passione sinistra” by Marco Ponti, “I solidi idioti” by Enrico Lando) and in short films (directed by Enrico Iacovoni, Nicola Rondolino, Igor Mendolia and Guido Norzi).

Over the years, he has collaborated with several musicians, among which, Delta V, Max Gazzè and Morgan, producer of his first solo record “Black mokette”, released by Sony Music, followed by the soundtrack for the film “500!”, released by Mescal. Together with Santabarba, he played as resident band for the music tv show “Scalo 76” broadcasted on RaiDue. Rai, the Italian national television, had him as well as resident musician for the radio show “Ventura Football Club” broadcasted on RaiRadio1.

For fifthteen years, he has been organizing showcases for the Turin nightclubbing scene through the soundtrack contests “Duel”, the song contests “LaBase” and the talk shows “Il Salotto di Mao”, formats which have hosted more than 1,000 artists (www.cortocorto.it). Together with Marco Peroni and Mario Congiu, he was member for ten years of the trio Le Voci del Tempo, a band telling the Italian history in clubs and theatres with shows mixing images, readings and songs.

Most recently, he has published his second solo record, “Piume pazze”, distributed for free on internet, and two novels “Meglio tardi che Mao” (Express Edizioni) and “Mao sogna Celentano e gliele canta” (Arcana Edizioni), beyond currently working to the debut record of the electronic music experiment project Bit Reduce (www.bitreduce.it). From 2014, he has been member of the Roba forte squad, cult radio show broadcast live from a club (www.robaforte.it). He is owner and manager of CortoCorto STUDIO, an indie recording and production studio located in the heart of San Salvario neighborhood in Turin.

Nel 2019 he releases the single “Nudi alla meta”, launching the record “Nove canzoni d’amore”, born from the artistic cooperation with Enrica Tesio and produced Radio Deejay’s DJ Aladyn and Max Bellarosa.


Mao

E-mail:
info@maoelarivoluzione.it

Sito internet | Website:
www.maoelarivoluzione.it

Social networks
www.maoelarivoluzione.it/bandcamp
www.maoelarivoluzione.it/facebook
www.maoelarivoluzione.it/instagram
www.maoelarivoluzione.it/soundcloud
www.maoelarivoluzione.it/spotify
www.maoelarivoluzione.it/twitter
www.maoelarivoluzione.it/vimeo
www.maoelarivoluzione.it/wikipedia
www.maoelarivoluzione.it/youtube

Digital stores
www.maoelarivoluzione.it/amazon
www.maoelarivoluzione.it/deezer
www.maoelarivoluzione.it/googleplay
www.maoelarivoluzione.it/itunes
www.maoelarivoluzione.it/napster
www.maoelarivoluzione.it/tidal

aggiungi ai tuoi preferiti