Matteo Novalis - Ascolta e Testo Lyrics Stalker

Brano

00:00
 
00:00

Credits Stalker

©Matteo Novalis, 2011

Testo della canzone

Stalker

Prima ho provato nel mio modo solito
e come al solito è mancato un esito.
Allora ho stabilito un gioco ironico,
Ma tu ridevi e ero ridicolo.

Ho preso un'auto da fighetto e un abito,
Mi preferivi da indie-gotico.
Puntavo sul lavoro un poco insolito,
Ma avevo poco tempo libero.

RIT: Ora basta, ha deciso quello stalker che è in me,
Che mi guida e mi dice cosa sono e perchè
sì lei mi contraddice ma vedrai che alla fine mi vorrà... sì lei mi vorrà...

Ho l'ego gonfio di autocritica
Ma vado in crisi se mi giudica
Da uno zerbino ho appreso l'etica
E' proprio una scena patetica.

Ora legato ad una sedia elettrica
e con nel braccio una puntura pentothal
Il codice penale non contemplerà
che lei guardandomi capisce e mi dirà.

RIT (con “lui” al posto di “lei”, poi ad lib)

Album che contiene Stalker

album Novalis ...baby!? - Matteo NovalisNovalis ...baby!?
2011 - Pop, Electro, Ritmi
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati