Leggi la recensione

Descrizione

All'urlo di Paraponziponzipò tornano i Bokassà, questa volta coinvolti in un album a mani (più altre 4 in prestito) con i Maybe I'm. Se il primo album era sull'Africa cannibale, questa volta è tempo di guerre tribali. La registrazione nell'Africa italica di Serradarce (paese in cui il Santo Alberto, parlava attraverso il corpo di una zia) ha aperto strascichi che hanno creato una pronfonda frattura in quello che doveva essere un supergruppo. Cosa ne esce da questa esperienza straziante? Un mucchio di ossa rotte, pronte per essere spiluccate e un vinile color piscio-canarino che farà impazzire gli amanti del rural-blues-afro-jazz più feticisti (tutti e tre).

Credits

I Maybe I'm sono:
Antonio Marino: batteria e voci
Ferdinando Farro: chitarra e voci

I Bokassà sono:
alexander de large: batteria, percussioni, voci
Stefano Spataro: chitarra e voci
Superfreak: basso, tromba, baglamas, voci

Ospiti:
Andrea Caprara: sax
Mario Gabola: sax

Recorded during summer 2012 @ Bari e Serradarce (SA)
Engineered by Superfreak e Ferdinando Farro
Mix by Superfreak
Mastering by Ferdinando Farro
Grafica by Manuele Altieri

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati