Tracklist

00:00
 
00:00
Leggi la recensione

Descrizione a cura della band

Menrovescio – K in uscita il 7 aprile
In The Bottle Records – Marsiglia Records – Audioglobe

Da capo, anzi da K prende letteralmente forma il secondo passo dei Menrovescio.
Proprio dal cuore dell’alfabeto latino e dal segno di una lettera che prima ancora rappresentava per gli antichi
fenici il simbolo della mano tesa, si anima il proseguo di un cammino
che dopo le fiamme di Burning the sun tocca i segni di un inabissamento immateriale in liquidi torbidi e ottundenti.
Così come nella più celebre Trilogia della città di K. di Agota Kristof anche in questa nuova raccolta è fortissimo
il senso di alterità e di sdoppiamento, anche per i riferimenti più o meno espliciti alle allucinazioni e le dissociazioni
legate a stati di estraniamento frenetici e ipnotici.
Dopo i tempi dilatati e progressivi dell’esordio, i Menrovescio sono ora riusciti a trasporre il loro gusto per trame
complesse e vertiginose, sui binari di un suono fragoroso e d’impatto.
Se mai ci fosse un collegamento diretto al suono alienante che si respirava nella stanza di Winston Smith,
il protagonista in 1984 di George Orwell, K ne riuscirebbe a modulare una versione cianotica e disturbante.
Entrati negli studi di Officine Bahnhof di Montagnana (PD) sul finire del 2012 i Menrovescio materializzano oltre
due anni di un’attività live a tappeto per promuovere Burning The Sun in ambientazioni meno intimistiche
e più dirette rispetto al lavoro precedente in una raccolta che è anche il punto di arrivo di numerose collaborazioni
esterne della band. A partire dagli esordi nel 2008 con i frequenti annusamenti con il percorso dei Flap,
precursori di una concreta attutidine live e ad un specifico tipo di post-rock strumentale in Italia,
i Menrovescio si sono arricchiti nel tempo di innumerevoli sinergie che culminano ora con K. Nella produzione
di Mattia Bonafini (Nicker Hill Orchestra) e l’intervento di Cristian Arzenton alla voce nel brano Morilavry.
Grazie al supporto della In the Bottle records, Marsiglia Records, e alla distribuzione capillare della Audioglobe,
K può essere la chiave definitiva per lanciare i Menrovescio nel panorama musicale italiano ed europeo.
credits
released 07 April 2013

Credits

Registrato da Menrovescio a Officine Bahnhof
(Montagnana Padova, Italia – Ottobre 2012)

Mixato da Mattia Bonafini e Menrovescio.
Mastering di Matteo Biasiolo al Dirty Sound Studio di Federico Grella
(Angiari, Verona, Italia – Febbraio 2013)

Tutte le musiche son di Menrovescio:
Riccardo Zulato, Andrea Stella, Guido Morello.

Featuring:
Voce su Morilavry di Cristian Arzenton
(Flap – The Great Northern X – In The Bottle records)
Synth su Invile, Sinlarva, Crania, Morilavry di Mattia Bonafini
(Nicker Hill Orchestra – The Grey Nuances – Bruce Fisting)

K è ideato, disegnato, stampato e confezionato a mano da Riccardo Zulato (cikaslab)
Serigrafia a cura di Michele Camorani (Serimal)

K photoset: Alessandro Bonini
Presentazione a parole di K a cura di Federico Vignali

Etichette:
In The Bottle records
Marsiglia records

Distribuzione:
Audioglobe

Promozione e booking:
Isabella Corigliano
Indipendead Booking & Promotion
+39 3337962301
press@indipendeadagency.com
www.indipendeadagency.it

menrovescio.com
menrovescio.bandcamp.com
+39 333 23 723 64
menrovescioband@gmail.com

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati