Michele Anelli - Giorni usati testo lyric

TESTO

Avere abbastanza fantasia
per inventarmi giorni diversi
e spedire ad un altro indirizzo
le facce di contorno,
che assillano di giorno
e bussano di notte, entrano nel sonno
e diventano un lavoro

Avere quella forza per mettere insieme
Pezzi di salite e nuvole
Essere più forte dentro a questo gioco
A volte troppo grande e difendermi
Come posso senza perdere me stesso
Come posso senza perdermi
Nelle scarpe metto il cuore
andare a tempo con la strada
e passo dopo passo stare lontano da
le facce di contorno,
che assillano di giorno
e bussano di notte, entrano nel sonno
e diventano un lavoro

Avere quella forza per mettere insieme
Pezzi di canzoni e favole
Essere più forte dentro a questo gioco
A volte troppo grande e riprendermi
Il mio tempo il mio spazio
Il mio respiro il mio viaggio
Il mio canto la mia fede
Il mio sorriso la mia sete
Cominciando adesso
I saluti che non hanno anima
Le parole che non hanno fame
Le mani che non sono pugni
E gli occhi senza rabbia
Anni scaduti, abbracci deboli
Giorni usati
e finalmente tu che mi dici
alza il volume alza, alzalo ancora

CREDITS

Michele Anelli: voce, chitarra elettrica Andrea Lentullo: pianoforte Matteo Priori: contrabbasso Sergio Quagliarella: batteria Francesco Giorgio: tromba

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Giorni usati di Michele Anelli:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Giorni usati si trova nell'album Giorni usati uscito nel 2015 per Adesiva Discografica Recording Studio, Self Distribuzione S.p.A..

Copertina dell'album Giorni usati, di Michele Anelli

---
L'articolo Michele Anelli - Giorni usati testo lyric di Michele Anelli è apparso su Rockit.it il 2021-07-02 10:25:26

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia