Descrizione a cura della band

Il 14 maggio 2012 è uscito SETE, il nuovo album dei Miriam.
Realizzato con la produzione artistica di Paolo Benvegnù, SETE segna un punto di svolta e una profonda maturazione del gruppo torinese, attivo sulla scena rock indipendente italiana dal 2003.
L’esperienza creativa con Benvegnù ha contribuito attivamente all’evoluzione della scrittura e degli arrangiamenti. SETE è un lavoro contemporaneo e ricco di sfumature, composto da tredici brani in sospeso tra echi new wave, rock d’autore e sperimentazione.
Il nuovo album è stato anticipato nei mesi scorsi da IO BOIA, canzone scritta a quattro mani con Paolo Benvegnù.
Il primo singolo estratto del nuovo album è 100venticinque. Il videoclip, disponibile in rete, è firmato da Ardente.to.it e prodotto da Officine Sospese.
‹‹SETE è il risultato del nostro percorso di crescita umana e artistica - dichiara Mario Esposito, cantante e frontman dei Miriam -. Grazie alla collaborazione con Paolo Benvegnù oggi siamo fieri di presentare un lavoro che rispecchia pienamente la nostra identità musicale››.
SETE è prodotto e distribuito da Incipit Records/Egea Music.

Credits

Line-up:
Mario Esposito: voce, chitarra
Gianmaria Vernetti: chitarra
Maurizio Lamorte: chitarra
Emanuele Bellotti: basso
Luca Di Natale: batteria
Maddalena Percivati: viola
Simone Garino: sax

Credits:
Produzione artistica: Paolo Benvegnù
Sound engineer: Michele Pazzaglia
Mastering: Giovanni Versari
Simon Chiappelli: trombone in 70 grammi, 100venticinque, Senso
Luca Marianini: tromba in 70 grammi, Senso
Francesco Catoni: viola e violino in Mi sembra di vederti, Alfabeti sconosciuti, Muovi le tue mani, Confesso
Art Directors Miriam: Lorenzo De Palo, Anna Ponti
Foto: Lorenzo De Palo
Web & communication: Dunter, Housedada

Ringraziamenti:
Angela Ascheri, Barbara Ghiotti, Lorenzo De Palo, Anna Ponti,
Andrea Casaleggio, Salvatore Perri, Aldo Goccione, Simone Garino, Diego Mirenghi, Chiara Inaudi, Marco Baccino, Roberto Forte, Katarzyna Kurdziel, Gianluca Orrù.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati