MOAI - September testo lyric

23/01/2020 - 11:43 Scritto da MOAI MOAI 1

TESTO

I opened up my eyes this morning
and the autumn fell down over me
My skin is weirded out about this cool, cool breeze
still covered with sand and salt and sea

I promised to my eyes a place they’ve seen before
lately, more than ever, I’ve been lost
maybe that’s my chance to find my way back home
I have a flight to catch and no regrets

Wouldn’t it be wonderful to hold each other’s hand?
May your foolish heart always remind
resounding endless echoes of happiness you heard
teardrops here and there, but never mind

September’s almost over and it was dressed in white
a long, long train of music, leaves and thoughts
October, my old friend, your flaming sunsets here they come
my red coat smells of months spent in the dark
You were surrounded by the light, my dear
and by your grace I’ve always loved so much
you smiled the way I’d never seen you smile before
but with those same old naughty eyes of yours

Wouldn’t it be wonderful to hold each other’s hand?
May your foolish heart always remind
resounding endless echoes of happiness you heard
teardrops here and there, but never mind

You took her hand right in the proper way
and all around the air shimmered and glowed
looking at each other as we dream to be looked at
and what you’ve seen can not even be guessed
Fingers crossed on neverending dreams
and all you know to make sense of it all
is that when the hearts of the ones you love is full
it ends up to refill your heart as well

Wouldn’t it be wonderful to hold each other’s hand?
May your foolish heart always remind
resounding endless echoes of happiness you heard
teardrops here and there, but never mind

TRADUZIONE

Ho aperto gli occhi questa mattina
e l’autunno mi è caduto addosso
la mia pelle è stranita da questo vento fresco,
ancora sporca di sabbia, di sale e di mare
Ho promesso ai miei occhi un posto che non abbiano mai visto
ultimamente, più che mai, mi sono persa
forse questa è la mia occasione per ritrovare la strada di casa
ho un volo da prendere e nessun rimpianto

Non sarebbe meraviglioso tenersi per mano?
Possa il tuo folle cuore ricordare sempre
i fragorosi echi infiniti di felicità che hai sentito
lacrime qua e là, ma non importa

Settembre è quasi finito ed era vestito di bianco
un lungo strascico di musica, foglie e pensieri
Ottobre, mio caro amico, ecco che arrivano i tuoi tramonti infuocati
la mia giacca rossa odora di mesi trascorsi nel buio
Eri avvolta dalla luce, mio cara,
e dalla tua grazia che ho sempre amato così tanto
Sorridevi come non ti ho vista sorridere mai,
ma con quei tuoi occhi birichini di sempre

Non sarebbe meraviglioso tenersi per mano?
Possa il tuo folle cuore ricordare sempre
i fragorosi echi infiniti di felicità che hai sentito
lacrime qua e là, ma non importa

Le hai preso la mano proprio nel modo giusto
e tutto attorno l’aria brillava e splendeva
guardandovi l’un l’altro come noi sogniamo di essere guardati
e quello che avete visto non si può neppure immaginare
Dita incrociate sui sogni che non hanno fine
e tutto ciò che sai per dare senso ad ogni cosa
è che quando il cuore di quelli che ami è pieno,
finisce per riempire anche il tuo cuore

Non sarebbe meraviglioso tenersi per mano?
Possa il tuo folle cuore ricordare sempre
i fragorosi echi infiniti di felicità che hai sentito
lacrime qua e là, ma non importa

CREDITS

Lyrics and Music: Valentina Comelli, Matteo Mantovani Valentina Comelli (Vocals) Matteo Mantovani (Vocals, Baritone Guitar) Cristina Gaffurini (Acoustic guitar) Daniele Richiedei (Violin) Nicola Ziliani (Upright bass) Riccardo Barba (Acoustic and Electric piano) Paolo Zanaglio (Drums)

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano September di MOAI:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone September si trova nell'album MOAI uscito nel 2019.

Copertina dell'album MOAI, di MOAI
Copertina dell'album MOAI, di MOAI

---
L'articolo MOAI - September testo lyric di MOAI è apparso su Rockit.it il 2020-01-23 11:43:25

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO