A life in the goose bay

Un giorno, una notte, una stanza fredda, una chitarra classica, qualche biscotto, un PC, una chitarra elettrica riverberata, un gatto, un metronomo vintage e molta nostalgia.
Così nasce nel 2004 il progetto Montgomery, alias Duccio Simbeni (voce e chitarra dei Canadians), che nell’arco di una notte solitaria compone, suona e registra nella sua camera da letto una manciata di canzoni. Subito dopo Montgomery cade in un letargo lungo 6 anni.
All’improvviso nel 2010 si risveglia ed entrano a far parte del progetto anche il chitarrista Matteo Bertolotti e la violoncellista Daniela Savoldi (Le Luci Della Centrale Elettrica, Gianni Moroccolo, Giorgio Canali). A giugno 2011 il terzetto entra nel Mono Studio per registrare un mini album di 6 canzoni con il musicista e produttore Matteo Cantaluppi (tra gli altri The Record's, Canadians, Nesli, Alberto Fortis, Paolo Cattaneo); i brani vengono missati qualche mese dopo da Ivan Rossi (Zen Circus, Bachi Da Pietra). Nel frattempo viene coinvolto nel progetto anche Simone Gelmini ed i Montgomery diventano un quartetto.