Tat Tvam Asi

Nagual / CD

Tat Tvam Asi

“Tat Tvam Asi” è il titolo dell’album di esordio della band piacentina NAGUAL, uscito il 17 febbraio 2017, registrato, mixato e masterizzato presso Elfo Studio di Tavernago (PC), autoprodotto da Nagual insieme ad Alberto Callegari (Elfo Studio) con edizioni OrzoRock Music.
Tat Tvam Asi, è un mantra in sanscrito che si traduce in “Tu sei quello” o anche “Tu sei esattamente come sei”.
Il gruppo è attivo dal 2006 e formato da 4 elementi presenti da decenni nel panorama rock piacentino e pavese: Luca Sabia (Voce e Chitarra – già Art and Illusion, Nobs, Total Eclipse), Vittorio Dodi (Chitarra – già Grass or Brass, Dirty Lovers), Giulio Armanetti (Basso – già Zebra Fink) e Claudio Bianchi (Batteria – già Sciamano, Dirty Lovers, Powerhouse). Propone brani originali e cover rock anni 70/80/90, influenze principali: Led Zeppelin, Black Sabbath, Deep Purple, Whitesnake (periodo 78/93), Soundgarden, Temple of the Dog, Pearl Jam ed in genere il Rock/Blues degli anni 70 ed il Grunge degli anni 90...
Un Nagual, secondo la mitologia azteca, era uno spirito totemico; ogni dio ed ogni essere umano aveva un Nagual, come Huitzilopochtli/colibrì e Quetzalcoatl/serpente piumato.
Nagual è anche un termine usato nei libri di Carlos Castaneda, per descrivere una persona che è capace di guidare gli altri verso nuove aree della percezione.
Il Nagual è il benefattore degli apprendisti, una sorta di guida verso la libertà totale.
Ospiti del disco: Mauro Mugiati – Tastiere, Monica Sardella (Electric Swan) – Voce su “Monolithos” e “Different Rainbows…”, Alberto Callegari - Basso su “My Own Two Demons” & Magia su “Different Rainbows...”
Musica e Testi: Nagual (tranne “Monolithos”, Art and Illusion cover)
Copertina realizzata su tela dalla tattoo artist Chiara Manzini (www.isharatattoo.it)
Fotografie di Massimo Bersani (copertina), Matteo Belli (interno libretto cd) e Sari Aaltonen (interno custodia cd).
Il primo video, ideato e diretto dal regista (ed amico) finlandese Teemu Nikki e filmato dalla partner e collega Sari Aaltonen, è stato girato interamente in varie location al chiuso ed in esterna in Val Tidone nel dicembre 2016. Il videoclip è visibile sulle pagine social della band, nonché sul canale You Tube di OrzoRock Music (https://www.youtube.com/watch?v=Hd4LUYniagI) e sul canale Vimeo della casa di produzione del regista (It’s Alive! - https://vimeo.com/201297633). La trama è abbastanza semplice... ogni membro della band viene "rapito" da loschi figuri, caricato su una vecchia Mercedes degli anni 60 e scarrozzato per la Val Tidone ignaro di ciò che stia succedendo. Le scene "live" sono girate sulle colline di Piozzano... si suppone che il fine ultimo del rapimento sia quello di farli suonare insieme ma il video ha un open ending...

Dallo shop di Nagual

IL TUO CARRELLO