Descrizione a cura della band

I NEBRA nascono da un'idea di CORRADO VILLA* chitarra e LUCIO D’ARRIGO basso che dopo circa 30 anni di esperienze comuni con diversi artisti napoletani, appassionati di leggende e fatti “misteriosi”, hanno dato vita a questo progetto al quale si sono aggiunti AURORA PELOSI voce, ADRIANO GABRIELE* batteria e MASSIMO DI LAURO* chitarra. (* attualmente ex membri della band).
Il filo conduttore di tutti i brani è proprio il “mistero”. Ogni brano racconta (in lingua italiana, inglese e napoletana) di una leggenda, di un mito o di un fatto misterioso, attraverso una rilettura degli stessi in chiave moderna e mediante una scrittura che riconduce spesso a riferimenti autobiografici, rispecchiando personali stati d'animo o situazioni di vita vissuta e risultando pertanto brani dalla doppia valenza interpretativa.
Molte storie riguardano la propria città d'origine Napoli, come la leggenda de "Il Teschio del Capitano", venerato al Cimitero delle Fontanelle di Napoli e a cui le ragazze si affidano per trovare marito; "Amaltea", ovvero la famosa Sibilla Cumana. Ci sono le storie di streghe di fantasmi napoletani quali "Mercede", la bella nipote di Donn’Anna Carafa, fatta murare viva per gelosia, "La Bella del Bosco" ispirata ad un'antica leggenda napoletana tramandataci da Matilde Serao; "Macchine Anatomiche", che narra delle attività di alchimista del Principe di San Severo e "L’isola ed il Colle", nella quale si racconta della tormentata vicenda amorosa tra Posillipo e Nisida. Alcuni brani raccontano di leggende arcaiche come "Longino", il pretoriano che trafisse il costato di Cristo con una lancia dai poteri occulti e magici; "Ra-Mu", condottiero e monarca dell’ ‘’impero del sole’’, antica civiltà che sconfisse Atlantide. Altri brani, invece, sono dedicati ai miti d'oltralpe, come "Il Golem di Praga", il mostro di fango creato da arcani calcoli numerici, "Look at Nessie in the Loch Ness", anche rivisitata e riedita nella nuova versione ''Accort' 'a Serpe'', brano contenuto nel secondo album della band intitolato "CUORE COLPEVOLE". Infine ci sono "La Stella del Cane" che si ispira al fascino di Sirio e "Il Disco di Nebra" che trae spunto dal misterioso manufatto risalente all’età del bronzo ritrovato appunto a Nebra in Germania.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati