nero deep
Video
0
Articoli
0
Concerti
0

Descrizione a cura della band

Restless Roots è l’ EP d'esordio dei Nero Deep, formazione udinese che prende il nome dal punto più basso della Fossa delle Marianne. Ispirandosi a questo luogo inaccessibile all’essere umano nasce un viaggio fatto da un continuo scambio di prospettiva tra suono e realtà, lucida follia e disordine emozionale.
Concepito e realizzato a Udine, Restless Roots propone sonorità che si avvicinano al Trip Hop mescolando i cliché del genere con contaminazioni che arrivano a lambire i suoni post rock, elettroniche, fino alla dub.
Definire un vero e proprio genere in cui etichettare il disco è difficile; si spazia da brani che collocabili tra i Massive Attack e i This Will Destroy You con spruzzate di batterie elettroniche amalgamate a rumori e suoni ambientali. Questo non è un difetto, ma la precisa volontà dei componenti della band che mettono sul piatto la loro esperienza musicale proveniente da diverse tipologie di ascolti.
I brani entrano nell’intimo dell’ascoltatore, accompagnandolo nell’evocazione di immagini che spaziano da onde che s’infrangono sui fiordi norvegesi fino a visioni e labirinti mentali che evocano scenari dalle atmosfere gotiche, profonde come può essere l’animo umano.
Tutto quello che vediamo, quel che sembriamo non è che un sogno che dentro un sogno canta la voce di Giulia citando una poesia di Edgar Alan Poe.
Il 24 giugno è uscito il video di Induction, primo singolo ufficiale estratto e girato da Breaking Schemes, che tra atmosfere lynchiane e altre citazioni, ripercorre il tema dell’ipnosi e che potete trovare all’indirizzo https://youtu.be/2u6jQfUvOgw

Credits

I componenti sono Giacomo Santini al basso, Marco Badini alla chitarra, Christian Kappah Pevere ai beats e sintetizzatori e Giulia Bettinelli alla voce.
L’EP è stato interamente mixato e registrato da Marco Badini e masterizzato da Kai Blankenberg e Jens Dreesen presso Skyline Tonfabrik.

MORE INFO
https://www.facebook.com/nerodeepproject
https://www.instagram.com/nerodeep

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati