Descrizione

Tornando al disco le atmosfere sono diverse di canzone in canzone...si parte con la grinta di “Sentiamoci domani” canzone dal testo malinconico e poetico per passare ad “Anni luce” (probabilmente il prossimo singolo) dalle forti connotazioni new wave così come “Il colore dell’acqua” due canzoni sulla ricerca della felicità dentro noi stessi...”Miss lover” è un pezzo grunge dai chiari riferimenti ai Nirvana e alla scena di Seattle anni 90, “La vita altrove” dai chiaroscuri molto evidenti ha un testo ispirato al film “The road” con Viggo Mortensen...seguono la cover in italiano del pezzo di PJ Harvey “Hardly wait” che diventa “So che aspetterai” , la carichissima “La fine delle cose” e la ballad “Questo silenzio passerà” dove compare ai cori la voce di una giovane promessa di Parma, Jasmine Furlotti.
Il tempo di una cacofonica “Prima che venga giorno” con un testo drammatico sull’assenza e il disco si chiude in bellezza con “Sfinge”, pezzo che rimanda ai primi Skunk Anansie, dalla ritmica serrata e dal testo criptico ma molto significativo.


I Neu Rox nascono nei primi anni 90 e vivono una prima fase che li vedrà anche trionfare al noto concorso di quel periodo Rock Targato Italia. Dopo un periodo di qualche anno la band si scioglie per poi ritrovarsi per un concerto celebrativo e perdersi di nuovo di vista. Dopo qualche anno la volontà di Aldo “Ape” Piazza, Marco Varotti e Benny Barciri che era subentrato già da prima nella band, fa si che il gruppo torni insieme con nuove idee e soprattutto nuove forze assicurate dall’innesto di Mirko Baistrocchi e Davide Corradi, due ottimi musicisti che daranno nuova linfa vitale al suono proposto.
Alcune canzoni del repertorio vengono così riproposte ed altre sono composte ex novo da diversi membri della band, musica più che mai perfetta per le liriche di Piazza.
Le canzoni prendono forma ed anche i live sono un’esplosione di energia, grazie anche ad alcune cover riarrangiate secondo i nuovi criteri della band.
Dopo un lungo periodo di lavorazione esce il primo disco e il gruppo è più che mai pronto per portare la propria musica sul palcoscenico.

Credits

Neu-Rox:

Mirko Baistrocchi chitarre Ape voce
Marco Varotti chitarre e cori
Davide “Pil” Corradi batteria, elettronica
Benny Barciri basso

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati