De Gregori: "nessuno oggi può essere esente dal Vangelo"

francesco-de-gregori.jpgfrancesco-de-gregori.jpg
02/11/2015 16:42 di

Francesco De Gregori è stato ospite del programma "Hungry Hearts" di inBlu Radio, il network delle radio cattoliche italiane. La puntata era dedicata ai 40 anni della morte di Pasolini: De Gregori ha parlato di "'A Pà", la sua canzone scritta nel 1985 e dedicata proprio allo scrittore, il cui finale cita il Vangelo di Matteo.

"Pasolini dice che se non ci fosse l'idea del domani, non ci sarebbe l'idea del potere - commenta De Gregori - se vivessimo come gli uccelli nel cielo ed i gigli nei campi, senza preoccuparsi di come ci si vestirà o di cosa si mangerà domani... questo ci sottrarrebbe all'idea del potere. È una rivisitazione molto laica del Vangelo, ma viene da una lettura profonda".

Il cantautore ha poi continuato la discussione insieme allo speaker Andrea Monda parlando del suo rapporto con il Vangelo: "Si può essere esente da Pasolini, ma sicuramente nessuno, oggi, può essere esente dal Vangelo. Per un artista, per uno che fa il mio lavoro, non si può negare che intorno a noi ci sia una spiritualità. In Europa ognuno di noi ha un debito culturale nei confronti della cristianità. Nemmeno l’ateo più efferato potrebbe negarlo".

Se volete sentire l'intervista la trovate qui.

Via

Tag: religione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati