“Giorni buoni” fatti di ore crudeli nel nuovo singolo di Dimartino

10/01/2019 12:00 di

A quasi quattro anni da "Un paese ci vuole", e dopo l'omaggio a Chavela Vargas con "Un mondo raro" insieme a Fabrizio Cammarata, Dimartino si prepara a tornare con un nuovo album: "Afrodite" uscirà il 25 gennaio per 42 Records (da oggi è disponibile il preorder qui), e dopo "Cuoreintero" e "Feste comandate" arriva un nuovo singolo ad anticipare il disco, ovvero "Giorni buoni", fuori oggi su Spotify.

Dimartino "Giorni buoni"

Il nuovo album è presentato come "un disco che segna un scatto in avanti in Dimartino, la conquista di una nuova dimensione personale e autorale. La prima è legata alla paternità, a quella figlia che gli ha fatto capire che “tutto questo amore / sono sincero, no / io non l’avevo previsto”, come canta in “Feste Comandate”, una delle canzoni più delicate e insieme intense del disco. La crescita autorale è invece legata a un lavoro di produzione e cura delle canzoni che non ha precedenti nella carriera del cantautore palermitano, grazie alla collaborazione con Matteo Cantaluppi".

Dimartino "Afrodite" (foto di Michela Forte)

"Giorni buoni" è un brano che si inserisce perfettamente nella scia delle precedenti produzioni di Dimartino, dove la sua voce intensa si sposa a ritmiche leggere che sanno accompagnare il racconto, e dove, nonostante il nostro "confondere il fuori col dentro, l'estate e l'inverno, l'amore col vento, la pioggia e il cemento", certamente "passerà questo nostro Vietnam". Dopo la pubblicazione di "Afrodite" Dimartino partirà in tour, di seguito le prime date confermate.

Dimartino - Tour 2019


15/02/19 - PALERMO - I CANDELAI

16/02/19 - CATANIA - MA

21/02/19 - MILANO - SANTERIA SOCIAL CLUB

22/02/19 - CAVRIAGO (RE) - CIRCOLO KESSEL

28/02/19 - TORINO - HIROSHIMA MON AMOUR

09/03/19 - CONVERSANO (BA) - CASA DELLE ARTI

14/03/19 - COSENZA - AUDITORIUM UNICAL

15/03/19 - ROMA - MONK

16/03/19 - BOLOGNA - LOCOMOTIV CLUB

Tag: nuovo singolo

Commenti (1)

  • Mario Miano 9 giorni fa @mario.miano.39

    Cuoreintero era carina anche se zeppa di suoni già sentiti ma sopra la media. Poi arriva un uno due in sette giorni: feste comandate, intensa, commovente, stupenda e quindi questa giorni buoni che alza l'asticella verso l'infinito. Ritengo che se non ci fosse stato Giorgio Poi non avremmo avuto questa canzone meravigliosa, DiMartino lo ha ascoltato e ha preso degli imput Battistiani e tant'è che ci ritroviamo con il pezzo pop perfetto che Battisti non ha mai scritto.

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati