Gli incredibili giradischi verticali che fanno galleggiare in aria i vinili

Floating vinylFloating vinyl
27/10/2015 17:05 di

Se è vero che uno dei principali motivi per i quali si comprano i dischi al giorno d'oggi risiede nella necessità di arredare la propria casa, i giradischi verticali della Gramovox sono il migliore modo di ascoltare vinili che attirino anche l'attenzione dei presenti, valorizzando sia la musica incisa che il design che la contiene.

Lanciati grazie ad una campagna Kickstarter che ha permesso ai creatori di portare a casa ben 1.575.976 dollari, i giradischi verticali sono prodotti a Chicago e hanno da subito conquistato il favore di migliaia di appassionati di musica: non capita tutti i giorni di poter vedere fluttuare nell'aria i propri dischi preferiti mentre li si ascolta. 

Futuristici e minimali ma con un'aria vintage, questi giradischi verticali fanno risparmiare un sacco di spazio, oltre ad essere piuttosto economici: meno di 400 dollari per l'impianto completo (che non ha bisogno di casse, ampli o puntine aggiuntive). Se volete si possono ordinare quima se anche voi state già pensando ad un regalo di Natale, non farete in tempo: i primi ordini partono proprio a dicembre 2015.

Tag: design vinili

Commenti (15)

Carica commenti più vecchi
  • Fabio Bertoldi 30/10/2015 ore 11:32 @nelik

    Stefano Bianchini e per ascoltare gli mp3, come proponi tu, dovrai comprare qualche diffusore e, se vai a vedere i prezzi, se vuoi una cosa vagamente, ma vagamente decente , spenderai almeno 200 euro, quindi ... non sei troppo lontano dal prezzo del piatto verticale e come resa audio, boh, da ascoltare ;)
    oltre al lettore mp3 in sè, col quale in totale (lettore + casse) finirai per superare il costo del piatto verticale, con un risultato decisamente meno appealing :)

  • Stefano Bianchini 30/10/2015 ore 12:35 @gizmo_1979

    Io dicevo solo che se devo usare questo coso meglio un MP3, suona uguale, occupa meno spazio e costa meno, lo so pure io che gli mp3 fanno schifo, io produco amplificatori hifi valvolari, ti posso dire che con un DAC fatto come dico io e flac di buona qualita' non senti la differenza col vinile nemmeno con un'impianto buono, chi dice di no e' perche' ha sempre usato dac scarsi pieni di operazionali (io ho realizzato un DAC con preamplificazione valvolare) e registrazioni scarse.

  • Mauro Boccuni 30/10/2015 ore 17:59 @mauroboccuni

    Stefano Bianchini Mi interessa saperne di più sui tuoi amp valvolari. Sono socio di un'associazione culturale musicale. Abbiamo uno studio di registrazione per i corsi da fonico, ma teniamo anche dei seminari di educazione all'ascolto. Ascolto della musica (lato storico), educazione alle differenze percettive tra diverse tecnologie e supporti. Chi fa l'esperienza, ne esce sempre stupefatto. Il banale confronto tra un qualunque file musicale compresso alla migliore qualità e un disco o un cd nello studio hanno l'effetto di chi non ha mai avvertito la profondità nel panorama stereofonico, in primis. Chi ascolta con le cuffiette, ascolta di fatto una monofonia artefatta oltretutto dalle equalizzazioni del loudness.

  • Luca Matranga 02/11/2015 ore 16:22 @luca.matranga

    Un problema lo risolve sicuramente: minimizza il peso del sistema braccetto+cartuccia sul disco. Avere una puntina che segue il solco senza virtualmente alcun peso è cosa buona, elimina tutta l'inerzia della puntina. Il disco stesso deve essere bloccato sul piatto ed anche questa è una cosa molto buona. Il vero problema credo sia mantenere una rotazione del disco perfettamente costante, e quello è il problema di questo tipo di configurazione. Ma se si riesce ad ottenere, allora penso che sia un ottimo sistema di leggere un vinile.

  • Sara Cerrina 06/01/2016 ore 13:26 @whatsthestorymorninglory

    Il negozio del video è Rough Trade a Londra? :)

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

All'asta un rarissimo vinile del 1977 con le musiche di Guerre Stellari