Un gruppo di hacker americani ha forzato le frequenze delle radio per trasmettere una canzone anti-Trump

via Nme.com - YG FDT Fuck Donald Trumpvia Nme.com - YG FDT Fuck Donald Trump
03/02/2017 11:35 di

Nonostante sia riuscito a trovare gli ospiti per la sua cerimonia di insediamento, Donald Trump continua ad avere seri problemi con la comunità musicale americana. Quelli più evidenti sono sicuramente legati alla sue misure restrittive causate dal cosiddetto Muslim Ban che sta preoccupando molti artisti e tanti festival che temono di trovarsi poi costretti a modificare le loro line-up a causa di tali limitazioni di transito.

A gettare ulteriore benzina sul fuoco il ritorno in auge “FDT” del rapper losangelino YG. Il brano, acronimo di “Fuck Donald Trump”, era già diventato virale ai tempi della sua pubblicazione lo scorso marzo, ora AP News ha diffuso la notizia che la canzone è stata trasmessa con una frequenza insolita su molte radio americane.

Stando a quanto riporta il sito americano, la notte di lunedì alcuni hacker avrebbero forzato le frequenze di diverse radio locali trasmettendo più volte la canzone. Tra queste c'è la Sunny 107.9 WFBS-FM a Salem, South Carolina, che ha mandato in onda “FDT” per quindici minuti consecutivi. Il presidente della radio Frank Patterson ha subito preso le distanze dall’accaduto con un post su Facebook dove ha precisato che la radio non ha mai preso pozioni politiche di questo genere e che si è trattato sicuramente di hackeraggio.


Tag: polemica rap

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati