Italia Music Export: c'è tempo fino al 25 Febbraio per richiedere finanziamenti per suonare all'estero

Call 2018 dell'Italia Music ExportCall 2018 dell'Italia Music Export
19/02/2018 17:44

Dopo aver lanciato il primo supporto per i musicisti italiani invitati a suonare presso gli showcase festival internazionali, l'Italia Music Export (il nuovo ufficio SIAE per il supporto e l'esportazione della musica italiana all'estero) punta ad offrire ulteriori finanziamenti.

È stata lanciata infatti all'inizio di questo mese la Call 2018, la "chiamata alle armi" a musicisti e operatori della musica italiana per presentare progetti da finanziare nel corso del 2018. Nello specifico, la Call 2018 si divide in Call Artisti (che prevede il finanziamento di tour all'estero di minimo 5 date) e di Call Operatori (che finanzia viaggi di lavoro di professionisti della musica). Ecco come funziona.

Call 2018: chi può richiedere il contributo economico?

Per quanto riguarda la Call Artisti, possono ricevere il contributo artisti singoli e band italiane, sia che cantino in italiano che in inglese (che in altre lingue!). La domanda deve essere presentata da una struttura professionale che li affianca (es. etichetta, editore, booking agency, ufficio stampa, etc) e riguardo alle canzoni che si portano in tour, il repertorio deve essere depositato in SIAE.
Per quanto riguarda la Call Operatori, i beneficiari del contributo possono essere individuati in professionisti italiani che svolgano attività di management e/o booking e/o ufficio stampa e/o eventi musicali e/o produzione discografica e/o edizione discografica.

 

Quale tipo di progetti finanzia la Call 2018?

La Call Artisti ammette contributi per tour internazionali che prevedano un minimo di 5 date in 5 città diverse. Tra una data e l’altra non possono essere previsti più di 3 giorni di day-off.
La Call Operatori  ammette contributi per viaggi di lavoro all’estero finalizzati alla partecipazione a uno o più showcase e/o conference festival. Per showcase e/o conference festival si intende una manifestazione destinata ad un pubblico selezionato di professionisti dell’industria musicale durante la quale sono previste conferenze, panel, presentazioni, meeting e workshop.

 

Quali sono le spese rimborsabili?

Per la Call Artisti sono ammissibili di contributo le spese di trasporto (ad esempio: biglietti aerei, treno, affitto di auto o van, rifornimento, parcheggio, pedaggio, ingaggio di un driver etc), le spese promozionali (ad esempio: compenso per ufficio stampa, sponsorizzazioni social, etc) e le spese doganali (carnet A.T.A., visto d’ingresso etc). È possibile richiedere un contributo massimo di 5000€.
Per la Call Operatori sono ammissibili di contributo le spese di trasporto e alloggio (ad esempio: biglietti aerei, treno, affitto di auto o van, hotel, b&b, etc) e le spese per il biglietto d’accesso alla fiera o festival. È possibile richiedere un contributo massimo di 3000€.

 

Come si fa domanda, e quali sono le tempistiche?

Per partecipare alla Call 2018 e richiedere un contributo economico basta leggere attentamente il testo della call, scaricare la domanda, compilarla e inviarla via email all’indirizzo riportato nel testo della Call. La Call Artisti si svolgerà due volte l’anno (una ora, per i tour che si svolgono da Marzo a Giugno 2018, e una seconda fase prima dell'estate, per i tour che si svolgono da Luglio a Dicembre 2018. La Call Operatori invece è annuale, e la deadline unica è il 25 Febbraio.

 

Domande?

Per info più approfondite potete visitare il sito dell'Italia Music Export oppure scrivere alla mail finanziamenti(at)italiamusicexport.com

Tag: italia music export siae

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati