Venduta per £31.000 la camicia macchiata dal sangue di John Lennon

Vinnie Zuffante/Michael Ochs Archives/Getty Images - Vinnie Zuffante/Michael Ochs Archives/Getty Images -
29/06/2016 12:14 di

Il protagonista di questa storia si chiama Jay Hastings e non meravigliatevi se non conoscete il suo nome. Hastings era il poliziotto in servizio l'8 dicembre del 1980, il giorno in cui Mark Chapman uccise John Lennon all'esterno del The Dakota, il palazzo di Central Park in cui viveva Lennon insieme a Yoko Ono, e fu lui a prestare il primo soccorso al famoso beatle ferito a morte.

Proprio per questo motivo la camicia di Hastings presenta alcune macchie di sangue provenienti dalla ferita di Lennon e fino a qualche giorno fa il poliziotto non era nemmeno intenzionato a privarsene; sembrava in difficoltà anche nel parlarne, salvo poi convincersi a mettere in vendita questo incredibile cimelio con un prezzo di partenza di 7000 sterline.

(Immagine via)

Jay ha custodito la camicia per tutti questi anni, era riposta in un cassetto finché, angosciato dall'età che avanza, ha deciso che fosse il momento di venderla. Garry Shrum di Heritage Auctions, la casa d'aste che si è occupata della vendita, ha voluto precisare qualcosa a proposito del motivo alla base di questa decisione: "Il sig. Hastings non sta sfruttando la morte di Lennon, sta raccontando la storia di come ha cercato di aiutarlo negli ultimi minuti della sua vita".
Jay sarà uno degli ultimi a vedere in vita Lennon e mai si sarebbe aspettato che la sua camicia potesse avere un valore di 31.000 sterline, ovvero il prezzo finale di vendita battuto all'asta, con negli occhi ancora i tragici minuti che hanno preceduto la morte dell'artista inglese.

Oltre alla camicia, all'anonimo nuovo proprietario della camicia è andata anche una copia di "Double Fantasy" con un messaggio scritto a mano in cui si legge "To Jay, Love John Lennon Yoko Ono". A Jay non serviranno più, gli basterà il ricordo.



(via)

Tag: strano e lol

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Com'è "Ossigeno", il nuovo programma di Manuel Agnelli