Niccolò Fabi: “Da novembre dico basta alla musica, farò qualcosa di completamente diverso”

30/08/2017 08:00

[Edit: 31/08: con uno status diffuso sulla sua pagina FB Niccolò Fabi ha precisato che le dichiarazioni rilasciate a La Stampa sono da intendersi come un momentaneo ritiro per concludere questa parte della sua carriera musicale. Come già specificato anche in queste righe, il futuro della carriera di Fabi porterà a " qualcosa di completamente diverso”. Ci scusiamo con l'interessato e con i lettori]

Una notizia che lascerà senza parole i numerosissimi fan di Niccolò Fabi: l’artista, impegnato nel tour celebrativo per i suoi vent’anni di carriera e prossimo a pubblicare la raccolta “DiVenti InVenti 1997-2017”, in uscita il 13 ottobre, ha deciso che alla fine del tour chiuderà la sua carriera musicale. Fabi andrà avanti fino alla data conclusiva del 26 novembre al Palalottomatica di Roma, come ha dichiarato in un'intervista a La Stampa“A quel punto potrò dire chiusa questa fase della mia vita artistica: ciò che avevo da dire l'ho detto. [...] Mi prenderò tempo, farò una pausa per capire dove andare a parare. Mi dedicherò agli affetti, agli amici. Ridarò attenzione a certe dinamiche della vita che ho trascurato in questi anni”.

La notizia arriva in un periodo molto florido della carriera di Fabi, che grazie al suo ultimo album "Una somma di piccole cose" si è aggiudicato anche il Premio Tenco per il miglior album.



Niccolò Fabi in questi giorni è impegnato insieme a Shirin Amini nell’organizzazione del tradizionale evento benefico “Parole di Lulù”, dedicato alla figlia Olivia scomparsa a soli due anni nel 2010: una manifestazione per i bambini impreziosita da un suo live, che si svolgerà a Poirino (To) il 2 settembre. Per quanto riguarda il futuro il cantautore dice: “Questa fase della mia vita è finita nella maniera migliore. Per ora non sto scrivendo, ma so che tenterò di fare qualcosa di completamente diverso.

 

(via)

Tag: dichiarazione

Vi raccomandiamo:

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Perché studiare i cantautori nelle scuole: ecco il Canone letterario della canzone d’autore italiana