Nino D'Angelo su Liberato: "Onestamente non ci trovo niente"

07/07/2017 17:06 di

Proprio nella giornata in cui persino Giorgio Moroder ha espresso con un "clippino" la sua vicinanza al progetto Liberato, e proprio oggi che su Rockit abbiamo pubblicato un bell'approfondimento sulla trap napoletana, un'altra voce davvero autorevole di Napoli si erge per commentare il fenomeno. Si tratta di Nino D'Angelo che ha voluto dire la sua sul mistero che avvolge la musica napoletana da qualche mese: "In questi mesi ho sentito parlare spesso di Liberato, un cantante anonimo che sta spopolando sulla rete.Incuriosito da tanta curiosità ho ascoltato il brano. In questo pezzo cosi' normale e cosi' osannato di originalità, onestamente non ci trovo niente, .forse perchè io che conosco bene gli Almamegretta e i 24 Grana di questi ragghe ne ho ascoltati moltissimi....Questa è solo una canzone neomelodica non cantata probabilmente da un neomelodico..... La curiosità in questo caso le fa da padrone ma se scopriamo domani che è stata scritta e cantata da un nemelodico qualsiasi a molti non piacerà piu'... ,,Quindi dico al proprietario di questa idea di non fare mai sapere la sua identità soprattutto se viene da quel mondo che sta dietro al muro del pregiudizio....."

 

Il discorso di Nino D'Angelo è particolarmente appassionante, perché punta il dito contro un certo modo di percepire l'hype in Italia, in cui di certo non rientrerebbe la definizione di "neomelodico" come normalmente lo intendiamo. Il consiglio di D'Angelo è quindi quello di mantenere l'anonimato, per evitare che un certo pregiudizio nei confronti della musica napoletana faccia scendere l'interesse per il progetto.

Tag: polemica

Commenti (2)

Carica commenti più vecchi

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati