Ecco perché le musiche della Pixar ci commuovono sempre

via rotoscopers.com - Up film scena tristevia rotoscopers.com - Up film scena triste
02/08/2016 11:06 di

Tempo fa vi avevamo riportato uno studio di un team di ricercatori berlinesi che aveva analizzato le motivazioni principali per cui una persona sceglie di ascoltare musica triste. Ancora più interessante è capire come una musica simile possa essere utilizzata in un film: Sideways - un canale YouTube specializzato in questo tipo di argomenti - ha studiato come la Pixar riesca sistematicamente a farci commuovere con le sue colonne sonore.

Per quanto il lavoro di un compositore sia certamente complesso e difficile da riassumere in un documentario da pochi minuti, lo staff di Sideways evidenzia un punto importante: le musiche della Pixar riescono sempre a creare un legame indelebile con il personaggio principale e accompagnarlo durante tutta la durata del film.



Il tema principale del film viene associato sia ad immagini felici che a momenti più tristi e difficili. Lo spettatore è portato, così, a riconoscere tutte le sfumare dei sentimenti del personaggio e affezionarsi più intimamente a lui. La musica non solo fa da commento sonoro alle scene ma rappresenta l’intero percorso emotivo dei protagonisti: che si tratti di due persone che si sono amate, di due amici o di ricordi di famiglia, è come se il tema sottolineasse sia la storia dei personaggi, che il loro bagaglio di emozioni. A quel punto lo spettatore non può che trovarsi in empatia con il protagonista, seguire meglio tutte le vicende e le difficoltà che dovrà affrontare durante il film e, puntualmente, commuoversi.

Il documentario spiega bene questo meccanismo citando alcuni esempi presi dai film "Monsters & Co.", "Up", "Alla Ricerca di Nemo" e "Big Hero 6". Anche i più duri di cuore non riusciranno a trattenere le lacrime. 

(via)

Tag: colonna sonora

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Il programma di Brunori SAS per Rai 3 inizia a marzo