Veeblefetzer, ascolta la canzone scritta per la colonna sonora di “La Profezia dell’Armadillo”

“Katabum” è uno dei brani dei Veeblefetzer presenti nella colonna sonora di “La Profezia dell’Armadillo”, ispirato all’omonima graphic novel di Zerocalcare.
30/08/2018 09:15

“La Profezia dell’Armadillo” è un film dell’esordiente Emanuele Scaringi ispirato all’omonima graphic novel di Zerocalcare, interpretato da Simone Liberati, Pietro Castellitto, Laura Morante, Valerio Aprea, Claudia Pandolfi, Teco Celio e Diana Del Bufalo. La pellicola verrà presentata il 3 settembre alla Mostra del Cinema Internazionale di Venezia, nella sezione "Orizzonti", e sarà distribuita nelle sale cinematografiche italiane dal 13 settembre. La colonna sonora è affidata a Giorgio Giampà e i Veeblefetzer hanno firmato alcuni brani: da oggi è possibile ascoltare un estratto di “Katabum”, tema dei titoli di coda.

Veeblefetzer "Katabum" ("La Profezia dell'Armadillo OST")

“Katabum” è un grido di protesta contro la deriva inumana dei conflitti internazionali, e ad affiancarlo ci saranno altre canzoni come l'inedita ballata electro-cumbia “La Notte” e una personale reinterpretazione di “Love Buzz”, brano del gruppo musicale olandese degli Shocking Blue pubblicato nel 1969 e reso celebre dai Nirvana, con cui il gruppo omaggia gli anni '90, in sintonia con la visione di Zerocalcare che di quell’epoca dice: “Un culto da difendere più strenuamente di una specie protetta del WWF”.



“La Profezia dell’Armadillo”, è stato scritto da una rosa di autori d'eccezione, ovvero Michele Rech, Oscar Glioti, Valerio Mastandrea e Johnny Palomba, e racconta la vita sempre uguale di Zero, giovane disegnatore romano che non riesce ad avere un lavoro fisso, e che ogni sera si confronta con la sua coscienza critica rappresentata da un armadillo in carne e ossa, o meglio in placche e tessuti molli, che con conversazioni al limite del paradossale lo aggiorna costantemente su cosa succede nel mondo. La notizia della morte di Camille, una compagna di scuola e suo amore adolescenziale mai dichiarato, lo costringe a fare i conti con la vita e ad affrontare, con il suo spirito dissacrante, l’incomunicabilità, i dubbi e la mancanza di certezze della sua generazione di “tagliati fuori”.

I Veeblefetzer, oltre a firmare la colonna sonora, recitano nel film interpretando se stessi. Ecco alcuni scatti di Matteo Vieille dalla lavorazione del film

 

 

 

---
L'articolo Veeblefetzer, ascolta la canzone scritta per la colonna sonora di “La Profezia dell’Armadillo” di margherita g. di fiore è apparso su Rockit.it il 30/08/2018 09:15

Tag: film - colonna sonora

Pagine: Veeblefetzer

Commenti
Aggiungi un commento:

ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati