I Nonzeta sono stati fondati nella primavera del 1999 da Gabriele Martelloni (voce) e Leonardo Conticelli (chitarra). Nella prima formazione, insieme a loro, militavano inizialmente Mirko Stollo alla batteria e Yari Del Priore al basso. Una line-up subito rimescolata nel 2000 con l’arrivo di Riccardo Piccini – terzo componente storico del gruppo – che, prendendo il posto di bassista ufficiale, ha permesso a Yari di diventare il secondo chitarrista della band. Con questa formazione i Nonzeta registrano la prima demo "My Lete" e suonano dal vivo fino a settembre dello stesso anno.

A gennaio 2001 Massimo Ercolani sostituisce Mirko Stollo (batterista), e con il nuovo quintetto i Nonzeta ottengono i primi risultati significativi sia dal punto di vista live che discografico. Dopo "Demo 2000" e "Promo 2001", il gruppo raggiunge un accordo di co-produzione con lo studio Red House Recordings, meglio conosciuto in quegli anni per aver lavorato con artisti come One Dimensional Man, Uzeda, Linea 77 e Rob Ellis.

Le lavorazioni del disco d’esordio Quello che conta, registrato e mixato da David Lenci e Andreas Venetis, si svolgono a più riprese nel corso del 2003. Le dieci canzoni incluse nel full-lenght, nel frattempo, vengono inserite in alcune compilation a distribuzione nazionale e internazionale, e spedite a varie etichette discografiche italiane, tra cui la Urlo Music, con cui i Nonzeta firmano un contratto annuale.
Nello stesso periodo, a giugno 2003 aprono i concerti di Articolo 31 al Meeting del Mare a Marina di Camerota (SA), e dei Linea 77 al Mamamia di Senigallia (AN).

Dopo la prima esperienza discografica, i Nonzeta si rimboccano nuovamente le maniche per Skontro Music Agency, e realizzano nel 2006 il secondo album, intitolato "Ogni Partenza". Il nuovo lavoro, contenente quattordici brani, viene registrato e mixato nel giro di tre settimane al Sound Park Studio di Perugia – co-produttore del disco – con una nuova formazione che ha visto l’uscita di scena di Yari Del Priore (seconda chitarra) e l’ingresso di Fabio Cimicchi alla batteria.

Dopo un anno sabbatico di riflessione, nel 2008 il gruppo si rimette silenziosamente a comporre nella propria sala prova con una line-up rimaneggiata, tuttora composta da Gabriele Martelloni alla voce e chitarra acustica, Leonardo Conticelli alla chitarra, Riccardo Piccini al basso e Luca Costantini – ultimo arrivato – alla batteria. Il quartetto si concede pochissime apparizioni live per concentrarsi esclusivamente sui nuovi brani che finiranno poi in "Se venisse notte": terzo album che segna l’ennesima evoluzione artistica della band, ora più vicina sonorità contemporanee e mature, a cavallo tra indie rock ed elettro pop. Il disco è stato registrato da Andrea Mescolini al Bonsai Recording Studio di Orvieto tra luglio e dicembre 2012, e masterizzato da Carmine Simeone ai Forward Studios di Roma a marzo 2013. L’album è uscito a dicembre 2013 per Mauna Loa, distribuito da Believe su tutte le principali piattaforme digitali, tra cui Amazon, dove ha raggiunto il 6° posto nella classifica delle Novità più interessanti Indie e Alternativa e il 12° nella graduatoria Bestseller Indie e Aletrnativa. L’uscita di Se Venisse Notte in formato CD è stata succesivamente posticipata a marzo 2015 in concomitanza della presentazione del secondo videoclip “Dopo Mezzanotte”, secondo singolo estratto dal disco.

Numerose le partecipazioni alle finali di concorsi locali e nazionali collezionate in oltre dieci anni di attività, tra cui: Rock Garden 2 (VT), Rockeggiando 15 (AN), Rock Targato Italia XIV, XV e XVII, Alatri dal Vivo 6 (FR), Miti della Musica VolksWagen al Roxy Bar (BO), 4 Fun Rock Contest (RN), Giovani Espressioni 2004 (NO), MusiCarnevArt (RM), Pofi Rock 2004 (FR), Rockin’Centro (PG), Pane&Rock 2 (VT - Vincitori dei premi: Miglior Cantante, Miglior Batterista e 2° Gruppo classificato) e Arezzo Wave Love Festival 2006 (gruppo selezionato dalla rivista Chitarre per il Wake Up Stage).