Leggi la recensione

Descrizione

A due anni dall'uscita dell'album di debutto, tornano gli Od Fulmine, band genovese che racchiude 10 anni di scena indipendente genovese, dato che vede tra le sue fila componenti di Meganoidi, Numero 6 ed Esmen.

Lingua Nera, questo il titolo dell'album, è uscito il 9 settembre per La Tempesta Dischi: un disco che tratteggia ritratti di persone, cannibali, topi liberati, verità, colori, mare, che viaggia tra la luce e l'ombra con un linguaggio molto personale.

Rispetto al primo disco omonimo, la band ha deciso di dare più spazio alle pulsazioni ritmiche che le parole avevano già in sè, sforzandosi di trovare altre soluzioni rispetto a quelle che il suo background musicale, sebbene variegato, proponeva.
La base rimane sempre un rock d'autore, dove le tre chitarre sono in primo piano, ed i ritornelli sono spesso cori liberatori.
L'incastro tra la sezione ritmica,le chitarre e le voci è al centro di questo lavoro: la band ha cercato di cambiare in base al brano il rapporto tra gli elementi,dando risalto di volta in volta a sezioni diverse.
Per la prima volta molti brani sono nati con musica e testo insieme, cosa che ha portato ad una maggior coesione tra testo e melodia: “Niente di particolarmente originale come percorso forse” racconta la band “ma per noi e' stato diverso e divertente, abituati a mettere le parole dopo aver fatto il resto.”

Lingua Nera e' nato in un periodo relativamente breve,tra la primavera e l'estate del 2015, ed è stato prodotto al Greenfog Studio di Genova, lo studio di Mattia Cominotto, dove lavora normalmente come fonico e produttore e dove ha gia' registrato i Tre Allegri Ragazzi Morti(La Seconda Rivoluzione Sessuale), Meganoidi, Isaak, Numero6 e molti altri.

Ospite nel disco Davide Toffolo, che oltre ad averli portati in Tempesta, canta nel primo singolo ufficiale del disco, La Verità - http://bit.ly/ofverità
Oltre a lui in Lingua Nera suonano altri musicisti genovesi che provengono da aree musicali molto differenti come Martina Vinci, Tristan Martinelli e Fabio Cuomo, musicista di riferimento per la scena Doom, Sludge e Post H.C.
Una particolarità: il brano F.C. , una sorta di ouverture, sembra un solo di chitarra, ma in realtà è un fraseggio di piano elettrico distorto e multi processato, eseguito Cuomo.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati