Descrizione

L’ uomo da sempre ha avuto la necessità di delimitare il proprio territorio, per sentirsi al sicuro in uno spazio non più infinito quindi controllabile.
Attraverso quella curva immateriale che è il “confine” egli ha trovato il modo di tracciare nettamente e visibilmente territori, popolazioni e quindi culture differenti.
Il nuovo progetto “Boundary Line” parte proprio da questo presupposto per poi ribaltarlo completamente, dove il confine non è più una linea di demarcazione, piuttosto un punto di incontro in cui è possibile la comunicazione tra culture diverse in un territorio neutro.
In “Boundary Line” il confine è il perfetto luogo in cui fondere gli stimoli che provengono da ogni dove, senza filtro, farli propri, interiorizzarli e farli rinascere attraverso nuova vita rispettandone l’ origine e riempiendoli ogni volta del loro specifico mondo che resta essenzialmente familiare.
“L'arte non consiste nel rappresentare cose nuove, bensì nel rappresentare con novità.”
Ugo Foscolo

Credits

Violini: Andrea Esposito, Paolo Sasso
Viola: Luigi Tufano
Violoncello: Marco Pescosolido

Feat:
Giovanni Migliaccio: Voce e chitarra
Riccardo Schmitt: Cajon, tamburello, shaker, unghie di lama, bar chimes e piatti vari

Registrazione e mixaggio: RR Sounnd , Amacord Studio
Mastering: Domenico De Luca
Foto: Gianluca D’Angerio
Grafica: Domenico Tafuro

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati