Leggi la recensione

Descrizione

LIQUID TIMES | Il disco
A quasi un anno di distanza da “AirEffect”, realizzato e presentato con Christian Fennesz in Italia e in prestigiosi festival all’estero (come l’olandese State-X New Forms), e dopo gli ottimi riscontri di critica e la collaborazione con il producer messicano Murcof (TOdays Festival 2015 di Torino), OZmotic realizza Liquid Times.
In questo nuovo lavoro la componente ‘organica’ rappresentata dall’impiego di strumenti musicali di matrice acustica (sax soprano e percussioni) mantiene la sua presenza e viene arricchita da una maggiore interazione con l’elettronica, creando un linguaggio che esplora nuove possibilità sia in termini di generazione che di manipolazione sonora in tempo reale. Il disco è ricco di sonorità che gravitano attorno all’IDM e all’ambient con elementi musicali provenienti dalla techno, dalla glitch-music e dal noise/drone.
Liquid Times amplifica il cammino internazionale intrapreso da OZmotic, continuando la collaborazione con il noto chitarrista austriaco Christian Fennesz, che questa volta è presente in due brani del disco (Remembrance e Diaspora), partecipano inoltre due stimati producer tedeschi come Senking (con il quale si esibiscono anche in uno speciale live set) e Frank Breitschneider – entrambi affiliati alla leggendaria label Raster Noton fondata da Alva Noto, ByeTone e dallo stesso Bretschneider – per i remix rispettivamente di Rhyzome e Sliced Reality.

LIQUID TIMES | Concept
La diasporizzazione del mondo. Ogni grande città è una collezione di diaspore. Diaspore di religioni, linguaggi, culture, etnie, architetture.
L’umanità è immersa nella realtà di un pianeta privo di barriere, in cui i confini di ogni genere risultano liquefatti e le città appaiono come dei non luoghi.
La globalizzazione definisce il contesto sociale che Bauman chiama “modernità liquida”. Si tratta, secondo le parole del sociologo polacco, di “una civiltà dell’eccesso, dell’esubero, dello scarto e dello smaltimento dei rifiuti”.
Ispirandosi agli intrecci di culture che sorgono all’interno delle città contemporanee e alla metamorfosi continua alla quale le stesse sono soggette, Liquid Times trafuga “tracce sonore” di culture diverse e le immerge in contesti dal ritmo urbano ed epico, “scolpisce” percorsi timbrici lunari e ipnotici all’interno di un flusso che vede strumenti acustici di origine antica trasformarsi in generatori di segnali digitali e software di sintesi musicale creare suoni immaginifici.

Credits

Liquid Times is a musical and visual project by OZmotic.
with Christian Fennesz
remixes by Frank Breitschneider and Senking

except “Remembrance”: OZmotic|Fennesz
Stanislao Lesnoj: soprano sax, soundscapes and electronics
SmZdrums: electronics and objects
Christian Fennesz: guidar and electronics

Track List
01 Storming
02 Liquid Times
03 Remembrance (with Christian Fennesz)
04 Techne
05 Rhyzome
06 Diaspora (with Christian Fennesz)
07 Sliced Reality
08 Above The Clouds
09 Rhyzome (Senking Remix)
10 Sliced Reality (Breitschneider Remix)

Edoardo Fracassi: sound engineer
Woodland Studio: recorded and mixed on august 2014 (Cumiana)
Tommaso Bianchi: mastering at White Studio (Florence)
Livio Marrese photo+artwork

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati