Tracklist

00:00
 
00:00
Leggi la recensione

Descrizione a cura della band

Il prossimo 20 gennaio uscirà “Qui e ora”, il secondo disco di Paletti.

"Sono passati due anni dall'uscita di Ergo Sum. Nel frattempo mi sono successe cose veramente importanti a livello personale e quel cambiamento che tanto auspicavo sta avvenendo.
Riuscire a tradurre in un disco le sensazioni forti ed importanti che mi hanno travolto non è stato facile. Ho cercato di andare oltre le mie abitudini, osando un album di ricerca pop nel quale faccio tesoro del mio background culturale e, contemporaneamente, osservo mondi musicali solo in apparenza più lontani da me.
Ho provato ad esprimermi con la massima sincerità e sono molto contento di ciò che ho raggiunto" – Paletti

Credits

Registrato da Matteo Cantaluppi e Stefano Moretti al Mono Studio di Milano e al Funkhaus Studio di Berlino.
Pianoforti registrati da Yensin Jahn al Funkhaus Studio, Berlino
Registrazioni addizionali effettuate da Pietro Paletti a “La Stanza di Pietro”, presso Indiebox Music Hall, Brescia
Mixato da Matteo Cantaluppi al Tempel Studio di Berlino e al Ritmo & Blu Studio di Pozzolengo (Brescia)
Mastering: Giovanni Versari a “La Maestà Studio”
Cori su “Barabba”: Clod
Scritto da Paletti
Arrangiato e suonato da Paletti e Matteo Cantaluppi
Produzione Artistica: Matteo Cantaluppi

Commenti (5)

Carica commenti più vecchi
  • Giulio Pons 14/01/2015 ore 16:56 @pons

    Bravo Paletti. :)

  • sebastiano 15/01/2015 ore 17:41 @ianonda

    Un disco molto anni 80 negli arrangiamenti , suoni da Devo Ultravox ,Kraftwerk , Battisti seconda parte . Comunque bravo un bel disco e i testi mi piacciono molto

  • Cino Rivolta Bis 16/01/2015 ore 00:30 @radiofreebabylon

    Sii gentile......lo sarò: fa schifo eh eh eh eh. No, a parte gli scherzi; il primo ascolta spiazza con tutta questa elettronica. Dopo però prende bene, mi sembra un altro disco azzeccato. E ora ti aspettiamo in tour.....

  • andre 16/01/2015 ore 16:56 @iloveboh

    a me come sonorità ricorda molto Contatti di Bugo, che però era del 2008

  • andre 16/01/2015 ore 17:07 @iloveboh

    a parte questo, comunque non mi dispiace, lo trovo più riuscito del precedente

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati