Pianista e compositore romano

Nato a Roma nel 1973 ha compiuto studi musicali classici, diplomandosi in pianoforte presso il conservatorio “Respighi” di Latina. Si diploma, dopo averne frequentato il corso triennale, in Musica Jazz, presso il conservatorio “Morlacchi” di Perugia nel 2004 col massimo dei voti, col M° Paolo Di Sabatino. Nel 2009 consegue la laurea di II livello in Jazz presso il Conservatorio “S. Cecilia” di Roma, sotto la guida del M. Paolo Damiani col massimo dei voti e la lode.
Inizia l'attività professionale come pianista di scena in vari spettacoli teatrali, tra cui “Sei personaggi in cerca d'autore”, diretto da Giuseppe Patroni-Griffi, nell'edizione del 1998. Ha suonato e ha all’attivo numerose registrazioni con: Irio De Paula, Sandro Deidda, Enrico Ghelardi, Paolo Belli, Massimo Nunzi, Massimo Guerra, Davide Grottelli, Rodolfo Maltese, Alfredo Romeo, Enrico Bracco, Marco Loddo, Andrea e Stefano Nunzi, Carlo Conti, Lino Patruno, Michael Supnick, Mike Appelbaum, Clive Richie, Minnie Minoprio, Guido Giacomini, Alberto Botta.
E' pianista, nel 2007, nel Giorgio Bracardi Show.
Ha partecipato, con varie formazioni, a numerosi festival musicali, tra cui: I Giardini della Filarmonica; Villa Celimontana, Casa del Jazz , ecc.
Nel 2008, da una sua idea, nasce il Paolo Bernardi Quartet: Farhenheit Project, progetto che propone sue musiche originali e suoi arrangiamenti di standard americani. Riceve, per il cd uscito nel 2011 per l'etichetta Dodicilune, recensioni e interviste per importanti emittenti e riviste di settore. Con esso si esibisce in prestigiosi locali romani, quali Alexanderplatz, Bebop, Beba do Samba e in rassegne significative (Festival Jazz Teatro del Sogno ’09, Roma; Percorsi Jazz ’09 – conserv. “S. Cecilia”, Roma).
Il secondo progetto del quartetto è interamente centrato sulla figura e la musica di Charles Aznavour (Sifare, 2013).
Per la primavera 2014, inoltre, sono programmate due nuove uscite discografiche a nome di Paolo Bernardi. La prima si tratterà di un cd di piano solo, dal titolo “Impressions”, un omaggio ad un pianismo più moderno e meno legato a declinazioni sonore prettamente swing.
La seconda è un audiobook dedicato alle splendide e poetiche lettere d’amore di Eloisa e Abelardo. Il cd sarà arricchito dalle musiche del Paolo Bernardi Quartet: alcune preesistenti, altre opportunamente scritte e registrate per questo nuovo progetto.