< PRECEDENTE <

Descrizione a cura della band

Non è facile.
Il mondo sembra crudele nelle sue regole.
A noi sembra scontato che la vita arrivi prima di tutto il resto e quando abbiamo visto persone soffrire o morire a causa della ruvidità proprio di quelle “regole”, ci sono tornate alla mente le parole che Lilith aveva scritto per noi.
Le abbiamo riascoltate e trovate ancora perfette, forse oggi anche più di ieri ed è nata l’idea di una nuova versione di "X o Dos", che desse ancora più risalto a quelle parole per ergerle a manifesto contro l’odio diffuso, il razzismo e l’intolleranza di questi tempi così bui.

“La tortura di non sentire più il tuo odore, anche se sforzo il naso
La via del sangue è viva e ci perdona
A ricordare i fiori a primavera
Di nodi contorti, delle mani raggianti, ruvide e sole
Voglimi bene, il mio cuore ti ricorda
Perduto nei boschi e nel fango
Ti voglio bene
Non lasciarmi in questa terra… di santi
Parlami ancora dei confini rimuginati, dei frutti che cadono, della terra sudata
AIUTAMI
Poco sonno, amara allegria
In questo momento
Notti di pianto, notti più buie
Ti voglio bene
Non te ne andare
Non te ne andare dal mondo dei peccatori”

Credits

Voce: Lilith
Chitarra solista / ebow: Mauro Marchesi
Chitarra ritmica: Joyello Triolo
Sax: Roberto Lanciai
Basso: Thomas Simoncini
Batteria: Gigi Sabelli
Percussioni: Luca Pighi

Registrato da Mario Marcassa @ Cat Sound Studio - Badia Polesine (RO)
Voce incisa da Alberto Callegari @ Elfo Studio - Tavernago (PC)
Remix and edit: Yog Wolley @ BarberShop HR - Bologna
(c) 2009 AlphaSouth
(p) 2019 Kutmusic

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMO >
    Pannello

    La musica più nuova

    Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani