Peraltro sussurro - Ascolta Sangue d'autunno

Brano

00:00
 
00:00

Descrizione Sangue d'autunno

Sangue d’autunno Oggi sono uscito per strada e un cecchino mi ha guardato nel petto. Impazienti silenzi dai balconi sgretolavano nello sfregarsi le mani. Deve aver conservato il suo sparo per un cuore che non gli sembrasse già morto. Da qualche parte intanto in un cortile abbandonato, a quel bambino a cui piaceva tanto volare qualcuno ha legato un albero al collo. Ha continuato a piangere per tutta la notte. Perché ormai è grande e avrebbe voluto atterrare. Fra le macerie della luna sulle strade spergiurate, ingoieranno ancora delle morti polverose raffiche e frastuoni le sopravvissute grida. Domattina le mie ultime lacrime le lascerò scendere al fiume. Troppe foglie hanno visto di poco più di vent’anni posarsi, spezzarne l’argento e affogare nel sangue d’autunno.

Album che contiene Sangue d'autunno

album Demo 00 - Peraltro sussurroDemo 00
2009 - Rock, Noise, Alternativo
Vai all'album

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati