Quattro fratelli da Buggiano (PT), che suonano un alt/funk-rock policromo e passionale.

I Piqued Jacks sono un gruppo di fratelli, cresciuti insieme a Buggiano (Pistoia) nei campi dietro casa. Tenacia, concerti d'impatto e un sound con un proprio spazio nel panorama alt/funk-rock li hanno portati a Roma, Milano, Londra, Glasgow, Austin, Los Angeles. Finiti in sala prove per gioco, un giorno spaccano un jack che si piega in modo innocente, ma loro sono quattro adolescenti dal doppio senso facile. “Piqued” significa “interessati”, e sta per diretti, spontanei, viscerali.

Il nuovo singolo e videoclip “Wildly Shine”, uscito in primavera in anteprima sul magazine newyorkese The Big Takeover, è pre-prodotto da Michael Beinhorn (RCHP, Soundgarden). Il nuovo album, in uscita in autunno 2018, è prodotto da Dan Weller (Enter Shikari, Young Guns) in una casa di campagna del '700, studio di registrazione e dimora comune, scelta per un'immersione totale in suoni, natura e chimica umana.

Formati nel 2006, E-King (voce, tastiere), Penguinsane (chitarra), littleladle (basso) e ThEd0g (batteria) vogliono essere i Chili Peppers, oggi mescolano Biffy Clyro, The Killers, Nothing But Thieves, Incubus. Nel 2010 e 2011 i primi due EP “Momo the Monkey” e “Brotherhoods”, poi nel 2012 l'invito del produttore Brian Lanese a Los Angeles dove lavorano al terzo, “Just a Machine”, pubblicato nel gennaio 2013 (“La qualità dei brani vince su ogni imperfezione” -The Big Takeover).

Tornano a marzo, ma ad Austin (Texas) per il primo concerto durante il SXSW; tra il 2014 e il 2015 ne faranno altri 17, e prima ancora, cinque mesi di tour in tutto lo stato (50 date). A marzo 2014 in città girano leggende su “the Italians”, e Matt Noveskey (Blue October) li accoglie in studio per i singoli “Upturned Perspectives/No Bazooka”. Usciti a maggio, guadagnano la home page di CMJ Network.

Completano il primo LP “Climb Like Ivy Does”, fuori nel 2015 (“un sound che manca dal panorama mainstream” -Stencil Mag), e di nuovo USA: 3 mesi, un van, 12 stati e 45 concerti mentre il video “Romantic Soldier” gira su MTV. Poi in Italia per festival, un'apertura agli Interpol e i fan che chiedono “C.L.I.D.” in acustico. “Aerial Roots”, “Disco del Giorno” su Rockit, esce nel 2016.

A maggio sono la “Best Arezzo Wave Band Toscana”; vittoria agrodolce, perché ThEd0g decide di lasciare. Arriva Damiano Beritelli, in formazione dal main stage dell'Arezzo Wave all'inizio di un mini-tour nel Regno Unito (13 date, 6 città). Nel 2017 si ricompattano: HolyHargot è il nuovo batterista, la scrittura riparte, e il Global 12 Festival li chiama a Londra a rappresentare l'Italia.

Negli anni i Piqued Jacks hanno vinto “Miglior Live Band” di Marea, MusicaW e Global 12 Festival, oltre a “The Freshmen” di mtvU. Guest act per Atoms for Peace, Teatro degli Orrori, Dubioza Kolektiv, hanno suonato a Rock In Roma, Whisky a Go Go, Hard Rock Cafè London, Sofar Sounds, guadagnando rotazioni nei college di tutti gli USA, Radio Rai 1, e spazi su Rai 2, Repubblica, Rockol, Balcony TV.

Ma vanno visti dal vivo.