Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione a cura della band

Da quando nel 2011 uscì A Place To Hide i Playontape non si sono più fermati. Ci sono voluti due anni di intensa attività live per smaltire l’energia iniziale e poi un anno in studio per riorganizzare le idee e ripagare le attese, proprie e altrui, con quello che sarebbe poi diventato The Glow, il secondo lavoro discografico della band [La Rivolta Records / SELF] , il primo con la nuova line up composta da Luca Attanasio [voce], William Buscicchio [basso], Daniele Spano [chitarre e synth] e Paolo Del Vitto [batteria].

Anche per questo il disco rappresenta un punto di snodo cruciale per la band, che non solo ha ha saputo cambiare pelle, ma ha acquisito contestualmente una notevole maturità artistica che l’ha spinta a superare i propri limiti. The Glow ne è la dimostrazione.
Dal punto di vista musicale il disco sancisce il passaggio dalle tipiche sonorità elettriche degli esordi a un sound più maturo e contemporaneo. L’elettronica fa il suo ingresso nelle tenebrose atmosfere dei Playontape, offrendo nuove soluzioni sonore pur senza scalfirne l’attitudine rock. Il mix è ben equilibrato e sembra portare a pieno compimento il sound della band, che si fa più specifico, sicuro.

Il tutto si muove sul terreno di un lirismo disincantato, tanto nella forma quanto nella sostanza poetica dei testi. Centrale è il tema del vivere la contemporaneità, con tutte le sue incognite, le sue contraddizioni, le sue ansie.
Disorientati ma determinati, romantici ma energici, i Playontape sono alla ricerca di quel bagliore di luce - The Glow - che è punto di riferimento e motivo di speranza.

Credits

Prodotto da Paolo Del Vitto
Registrato e missato da Paolo Del Vitto e Alex Fazzi presso LABORATORI MUSICALI (Le) (laboratorimusicali.it)

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati