Leggi la recensione

Descrizione

Il disco nasce per sommare più di due anni di lavoro in sala prove e live. È un po' un sunto di ciò che abbiamo portato in giro. Prima di tutto abbiamo puntato sul nostro modo di suonare e di pensare i pezzi, quindi ci siamo collegati a delle immagini, istantanee che davano le idee per i testi. Un'atmosfera cittadina, frenetica anche in senso negativo perché ti rapisce e di fa perdere, ma anche buona se la affronti con le persone giuste. La copertina è forse l'immagine migliore per descrivere il disco: un grande ritrovo tra falò e fuochi, un concerto poco fuori città, nel bel mezzo di notti complicate e giornate pesanti. Il titolo è arrivato per ultimo, ragionando su come i brani partano per poi esplodere e all'interno ci sono tanti messaggi, rabbie, introspezioni ma anche semplici confessioni che possano costruire un ponte con il pubblico, con gli altri.

Credits

Produced by The Last Project, Simone Sproccati,
Recorded & Mixed by Simone Sproccati at Crono Sound Factory (Vimodrone, MI) March/April 2016,
Mastered by Carl Saff (Chicago) May 2016,
Cover Pyrotechinc powered by Federico Arcangeli,
Band pic by Alessandro Zucchi,
Graphics by Domenico Evangelista.

Commenti (1)

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati