Il progetto RAINBOW BRIDGE nasce nel 2006 per proporre una libera interpretazione del sound Hendrixiano dal blues delle radici ai suoni “psichedelici” degli anni ’60 fino al rock puro e alle influenze più moderne come lo stoner rock. Con apprezzamenti anche dagli Stati Uniti – la webzine dedicata alla psichedelia Sodashop.com li ha definiti “a fucking cool tribute” – e dalla Germania – presenti nel portale Hendrix-fans.de dedicato alle band che si rifanno al mancino di Seattle - la band rielabora in modo assolutamente originale il repertorio del leggendario chitarrista i cui brani vengono rivoltati da cima a fondo in un mix di potente psichedelia distorta e graffianti improvvisazioni. Dopo un primo demo nel 2010, a Settembre 2012 esce per Tarock Records "James and the Devil" disco di rivisitazioni dei brani Hendriani riarrangiati con contrabbasso, dobro e batteria/cajon. Un modo del tutto inedito di rivisitare i grandi classici tra blues unplugged e psichedelia elettrica.
La psichedelia degli anni 70 si fonde con sonorità a volte morbide a volte taglienti ed i brani si tingono di influenze etniche, classiche, stoner, desert rock, blues e folk.